Igea Virtus, Allegra a TuttoBari: "Simeri? Se non segna, impazzisce..."

04.10.2018 20:00 di Gianluca Sasso  articolo letto 10129 volte
Emanuele Allegra
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Emanuele Allegra

Un passato nel Napoli, il presente all’Igea Virtus. Ma il ruolo di capitano è rimasto, nonostante la differenza sostanziale di società. Per Emanuele Allegra affrontare il Bari rappresenta un piccolo derby, visto che in azzurro ha trascorso dodici anni con le giovanili, fino all’estate 2013. "La piazza barese non poteva chiedere di meglio della famiglia De Laurentiis - spiega il calciatore a TuttoBari - in pochi sono più importanti nel panorama calcistico italiano odierno. A Napoli ho conosciuto Simeri: ha sempre avuto voglia di fare gol, anche nelle partitelle d'allenamento. Quando non segnava, impazziva. È una persona e un calciatore eccezionale, gli voglio bene ma domenica non faremo sconti (sorride, ndr)".

Dopo tre successi consecutivi del Bari, l'Igea Virtus si candida a prima guastafeste sul cammino dei biancorossi, come lo stesso Allegra conferma: "Siamo carichi, Daremo tutto per regalare un risultato positivo ai tifosi che verranno allo stadio per sostenerci. Lotteremo su ogni pallone, giocheremo con una squadra d'altra categoria".

Un successo, un pareggio e una sconfitta nelle prime tre giornate. Il cammino è positivo per il capitano del club siciliano: "A Gela abbiamo preso un punto pesante - rivela il terzino -, visto anche il ritardo con cui siamo partiti per costruire la squadra. Contro il Messina, ci davano per spacciati ma siamo riusciti a vincere per 3-0, portando a casa una vittoria che da 24 anni mancava alla città. A Palmi è arrivata la sconfitta. Abbiamo subito una rete davvero strana al 94'. Peccato, sarebbe stato un altro pareggio pesante. Lì sarà difficile giocare per tutti: il campo è piccolo e più che a calcio, si gioca a calci...".

L'avvio di torneo ha regalato sorprese tra le siciliane, ma la più forte, per Allegra, resta il Messina: "Non ha avuto un grande inizio ma col tempo si riprenderà e farà la strada che merita. Insidioso è il Gela, sorretto da una società forte e con un organico che ha ottime chances per arrivare al piazzamento play-off".