Sono giorni decisivi per le sorti dei campionati di calcio italiani. Ufficialmente la lega nazionale dilettanti ha sospeso ogni attività, cristallizzando le classifiche per promozioni e retrocessioni. A tal proposito è intervenuto ai nostri microfoni l'ex portiere del Bari Gianni Indiveri, attualmente preparatore dei portieri del Fasano, squadra del Girone H di Serie D: "Se la sicurezza non è garantita è giusto che il campionato sia sospeso, però non trovo giusto che questo avvenga solo per i campionati dilettantistici. Mentre in Serie A hanno la forza economica per fare tamponi e seguire il protocollo, in B e C questo non è possibile. Perciò o riparte solo la Serie A o ripartono tutti. Noi siamo l'anello debole, che nessuno difende. Ho avvertito il malessere nei nostri calciatori, che si sono sentiti abbandonati e non difesi dall'Aic. Noi siamo una società sana, che non ha un budget altissimo, ma vive di sponsorizzazioni e premi. Tra finale di Coppa Italia e premi al valore, abbiamo perso tanti soldi, che avevamo già in tasca. Questo fa rabbia, siamo dei burattini nelle mani dei vertici che comandano".

Sulla possibile disputa dei playoff in Serie C, Indiveri è chiaro: "E' giusto che il Bari abbia le sue chance di giocarsi la promozione. In caso contrario penso che molte squadre non si iscriveranno, si sentiranno penalizzate e prese in giro. Ovviamente il Bari, avendo un budget importante, ha fretta di salire in Serie B e non può permettersi di perdere un anno. Ha una storia, un blasone e giustamente il presidente De Laurentiis si sta facendo sentire sul campo, per non perdere soldi. Campionato? L'esperienza di Vivarini si è vista subito, se si fosse iniziato con lui forse per la Reggina non sarebbe stato così facile. Però penso che è stato giusto dare un'opportunità a Cornacchini. Il Bari si era strutturato, era diventato una squadra importante, che solo il Monopoli aveva messo in crisi. Ma non c'è dubbio che il Bari meriti di salire. Penso che ai playoff sia la candidata numero uno per la promozione".

Un commento anche su Frattali, attuale numero uno biancorosso: "E' sicuramente un ottimo portiere, ha fatto bene il Bari ad investire su di lui. Io penso che per vincere serva un portiere esperto. E' vero che ogni tanto si trova il giovane fenomeno di turno, ma non puoi permetterti di aspettare che il giovane maturi. Questo a prescindere dal valore di Marfella, che l'anno scorso ha fatto molto bene. Il Bari ha degli obiettivi, e con Frattali si può stare tranquilli".

Indiveri parla anche della possibile riforma che prevederebbe la Serie B a due gironi: "Sarebbe una scelta che accontenterebbe un po' tutti, creando minor malcontento possibile. Io credo che se non si attuasse una riforma, molte squadre fallirebbero, per cui è giusto dare la possibilità a società sane di salire e creare delle sottocategorie per le squadre con più difficoltà".

L'ex #Indiveri a TuttoBari "#LDL non può permettersi di perdere un anno" ⬇️️

Pubblicato da TuttoBari.com su Giovedì 28 maggio 2020
Sezione: Esclusive / Data: Gio 28 maggio 2020 alle 10:00
Autore: Claudio Mele
Vedi letture
Print