La pianificazione della stagione 2020-2021 del Bari rimane ancora un mistero. In attesa di comprendere le decisioni della società abbiamo sentito Pasquale Loseto. L'ex difensore biancorosso ma con un lungo trascorso anche da allenatore del settore giovanile, intercettato in esclusiva dai nostri microfoni, si è così sbilanciato sulla questione tecnico: "Per come sono andate le cose, la società deve prendere una decisione forte. Dal mio punto di vista forse bisogna cambiare l'allenatore. Nella finale playoff ho visto un uomo molto preoccupato, magari non riesce a reggere queste pressioni e tensioni. Le maggior parte delle colpe relative a quel risultato le attribuisco a lui. Record d'imbattibilità? Se analizziamo la stagione ha fatto troppi pareggi. Nel momento in cui la Reggina ha avuto un netto calo non ne abbiamo approfittato, allontanandoci così dall'obiettivo Serie B".

Sull'identikit del possibile sostituto: "Non faccio nomi. Secondo me devono prendere un allenatore di categoria ma con un carattere forte. In C si vince solo con questi personaggi, io ne ho vinti addirittura quattro, anche se era un calcio diverso, ma qualcosa ne so. Ho avuto tecnici con un certo carisma, veri lottatori che lottavano insieme ai calciatori. Anche Scala in discussione? Per me in C è l'allenatore a far fare il salto di qualità. I giocatori di livello contano fino ad un certo punto".

Un pensiero sull'attuale comportamento della presidenza De Laurentiis: "Il silenzio della società un po' preoccupa. Forse stanno vedendo come organizzarsi, ma magari dovrebbero mettere dentro qualche barese. Pensano sempre di risolvere tutto da soli ma penso che servirebbe uno con personalità che conosce la piazza e la città. Ovviamente poi decideranno loro, sperando che attuino la soluzione migliore". 

Intervento finale in ottica calciomercato: "Meglio separarsi da chi non è all'altezza per circondarsi di 4-5 elementi di categoria, sono fondamentali. La C è tutto un altro discorso rispetto alle altre categorie. Vedrei bene elementi abbastanza giovani. Magari se vinci campionato puoi arrivare subito in A. Ad oggi i giocatori ci sono, dietro però sono abbastanza lenti, soprattutto i due centrali, mamma mia (sorride, ndr). Devono affrettarsi a prendere uno rapido".

Sezione: Esclusive / Data: Gio 13 agosto 2020 alle 18:00
Autore: Gianmaria De Candia
Vedi letture
Print