Rotonda, l'ex Silletti a TuttoBari: "Opacità nella gestione Paparesta"

27.04.2019 23:00 di Raffaele Digirolamo   Vedi letture
Rotonda, l'ex Silletti a TuttoBari: "Opacità nella gestione Paparesta"

Intervenuto in esclusiva ai microfoni di TuttoBari.com, il giocatore del Rotonda Enrico Silletti, cresciuto nelle giovanili biancorosse, ha parlato della partita di domani.

Buonasera Enrico. Cosa significherà, per te, scendere in campo in uno stadio come il San Nicola?

"Sicuramente sarà un'emozione indescrivibile, perché sono nato in provincia e cresciuto calcisticamente a Bari. Poi per noi del Rotonda sarà una partita comunque importante. Speriamo, non dico di rovinare la festa ai biancorossi, ma di festeggiare insieme".

Il fatto che il Bari abbia già ottenuto la promozione può essere un fattore positivo per voi?

"Rischia di trasformarsi in un'arma a doppio taglio, perché i loro giocatori possono cercare giocate che prima non facevano perché c'era la pressione del risultato".

Cosa conservi della tua esperienza biancorossa?

"Ho ricordi stupendi, perché è stata una tappa importante nella mia carriera. L'unico rammarico è quello dato dal non aver mai debuttato in prima squadra, ma rimane comunque una bellissima esperienza"

Tu hai vissuto i primi mesi della gestione Paparesta. Credi che le basi per quanto accaduto quest'estate siano state poste in quel periodo?

"All'apparenza sembrava un progetto serio, tutto rose e fiori. Però non c'è mai stata la giusta chiarezza ed è sempre rimasto un velo di opacità sull'operato di quella dirigenza. Alla fine si sono rivelate vere, visto l'epilogo estivo".

Il vostro campionato è iniziato fra mille difficoltà, ma la zona play out non sembra irraggiungibile. Credete ancora alla salvezza?

"Io sono arrivato ad ottobre, un po' in ritardo rispetto all'inizio della stagione. La situazione non era rosea, ma fra dicembre ed i primi mesi dell'anno abbiamo fatto una grande rincorsa e la rosa è cambiata parecchio, sono arrivati diversi giocatori. Il periodo è positivo, speriamo di completare l'opera raggiungendo i play-out".

Cosa pensi della stagione dei biancorossi? Ti sorprende il fatto che siano arrivate diverse contestazione?

"Le critiche ci sono sempre, soprattutto in una piazza esigente come quella di Bari. Però le difficoltà vanno messe in conto, ed i galletti hanno fatto ciò che dovevano fare, ossia vincere il campionato".