Angelo Terracenere, intervenuto ai microfoni della nostra redazione, ha così commentato l’ultimo blitz esterno effettuato dai biancorossi, provando a darsi una spiegazione sul differente rendimento ottenuto dai galletti tra le sfide casalinghe e quelle in trasferta: “Il risultato ottenuto a Rende non era difficile, è l’ultima in classifica. La differenza tra i due rendimenti è dovuta soprattutto alla gestione di mister Cornacchini. Con Vivarini invece il Bari ha pareggiato tre volte in casa, ma i risultati li ha fatti e sta giocando anche bene”.

Sulle possibilità di rimonta in ottica primo posto, l’ex centrocampista biancorosso ha ipotizzato: “Questo gap di dieci punti rispetto alla Reggina è dovuto al precedente corso. Volendo essere realisti, ora non è facile recuperare il primo posto. La Reggina è una bellissima squadra, lo si è visto al San Nicola, e come organico può vincere tranquillamente il campionato. Ma anche loro avranno un calo fisiologico, ed in quel momento il Bari dovrà essere bravo a sfruttarlo e a non mollare”.

In vista del mercato di riparazione, Terracenere ha commentato: “Antenucci è un giocatore di altra categoria, Simeri lo si deve tenere perché è un buon calciatore. Però sul mercato bisognerà puntare su altri attaccanti, un mediano ed un trequartista. Se il Bari vorrà vincere in casa e fuori, provando a fare un filotto, dovrà cercare di migliorare proprio in questi tre ruoli”.

Sezione: Esclusive / Data: Mar 3 Dicembre 2019 alle 20:00
Autore: Gabriele Bisceglie
Vedi letture
Print