Il solito Brienza, Galano non brilla: le pagelle dei biancorossi

13.03.2018 20:30 di Redazione TuttoBari  articolo letto 9331 volte
Franco Brienza
Franco Brienza

Finisce 1-1 al San Nicola tra Bari e Spezia: una nuova occasione sprecata per Galano e compagni, costretti a rincorrere per larghi tratti della gara dopo l'iniziale vantaggio dello Spezia. A risollevare le sorti del Bari è stato Brienza, abile a infilare De Gennaro con un tiro al volo potente e preciso.

Di seguito, le pagelle dei biancorossi:

MICAI 6 – Non può nulla sul colpo di testa di Forte. Attento nella ripresa sul velenoso tiro-cross di De Col;

SABELLI 6 – Prova sufficiente, pur senza strafare. Da quella parte lo Spezia spinge poco, in fase propositiva non sempre irreprensibile;

DIAKITE’ 6 – Spesso pasticcia ma è quasi sempre efficace. Limita il temibile Granoche;

MARRONE 5 – Bruciato sul tempo in occasione del vantaggio spezzino: Forte lo beffa a pochi metri dalla porta. Nel finale stessa situazione: Marilungo lo grazia, colpendo male di testa;

BALKOVEC 5,5 – Se si giocasse solo da palle inattive o calci piazzati sarebbe titolare inamovibile. Probabilmente paga l’emozione del debutto e fatica a ingranare. Calcia il corner dal quale nasce il pareggio;

BUSELLATO 5,5 – Al rientro da titolare non brilla. Tanta corsa, poca precisione;

BASHA 5 – Schermato a turno da Mastinu e Forte, fatica a ricevere palloni. Esce il primo e si vede di più, ma nell’economia del match non sposta gli equilibri;

HENDERSON 6 – Battaglia per sessanta minuti, con l’ingresso di Brienza deve limitare gli inserimenti e limitarsi all’interdizione. Cala un po’ nel finale;

GALANO 5 – Si accende nei momenti migliori del Bari ma è davvero troppo poco. Si fa notare soltanto in occasione della punizione di poco alta del primo tempo. Inevitabile la sostituzione;

NENE’ 5 – Ha tre buone occasioni a pochi passi dalla porta: al 2’ mette fuori, nel secondo tempo non sfrutta le genialate di Brienza. Giornata decisamente no;

IMPROTA 5,5 – Neanche il riposo delle ultime settimane l’ha rivitalizzato. Non è più il calciatore d’inizio stagione, oggi solo un tiro e poco più. Tante le imprecisioni;

BRIENZA 7 – Da inizio campionato, quando subentra, risulta quasi sempre decisivo. Pochi secondi e manda Nenè in porta. Pregevole il terzo sigillo stagionale. A volte il suo estro decisamente superiore non viene neanche compreso dai suoi compagni;

KOZAK 6 – Ha una chance, spedisce fuori da buona posizione. Per il resto, pochi palloni giocabili;

CISSE’ SV – Pochi minuti in campo, ingiudicabile;

GROSSO 5,5 – I cinque cambi rispetto a sabato scorso non gli danno ragione. La squadra denota i soliti problemi accusati durante l’arco di tutto il torneo. Dalla panchina pesca il jolly: lo salva San Brienza.