Tuttomercatoweb.com aggiorna sulla situazione dei calciatori in prestito, in vista della prosecuzione della stagione oltre il 30 giugno. Secondo le fonte, si va verso una linea guida: servirà il consenso di ognuno di loro per continuare a giocare per le squadre presso le quali sono tesserati fino al termine della stagione e l’idea è quella di ridurre il pagamento degli emolumenti al minimo per i mesi di luglio e agosto. Nella prossima stagione invece i calciatori riceveranno gli stipendi di 12 mesi in 10 mesi dal club di appartenenza.

Questa l’indicazione di massima emersa dal Consiglio di Lega, che sarà poi con ogni probabilità rimodulata dai club con i singoli calciatori che dovranno prestare il loro consenso, comunque, ad una riduzione degli stipendi per i mesi di luglio e agosto rispetto ai soliti ingaggi. 

Sezione: News / Data: Sab 30 maggio 2020 alle 14:00
Autore: Claudio Mele
Vedi letture
Print