“In effetti è un incrocio davvero importante e racchiude mille significati. Non posso nascondere che sono emozionato all’idea di giocare contro un club blasonato come il Bari e contro un grande amico come Massimo”. Con queste parole ha esordito il mister della Vibonese, Giorgio Roselli, in un’intervista a La Gazzetta del Mezzogiorno.

L’ex centrocampista biancorosso ha speso parole al miele per Massimo Carrera, suo compagno di squadra ai tempi di Bari e Pescara: “Massimo è un ragazzo fantastico, siamo molto amici e nel tempo siamo sempre rimasti in contatto, vedendoci parecchie volte. Non so se lo avrei immaginato allenatore: ha un carattere davvero tranquillo, ma i fatti hanno dimostrato il suo talento anche in questa professione. Non si entra per caso nello staff di Antonio Conte e ancor di più è stata una grande impresa vincere lo scudetto in Russia. Ecco, mi ha sorpreso la scelta di passare dal grande calcio internazionale al Bari: è vero che parliamo di una piazza fantastica, ma sempre in C”.

La sfida di domani“Mi sembra così strano vedere il Bari in C conoscendone il blasone e le ambizioni. L’ho affrontato una sola volta, in Coppa Italia, quando allenavo il Cosenza. Scontato che lottiamo per obiettivi opposti: siamo nel rush finale, entrambe le squadre si giocano tanto. La parola spetta al campo, ma niente cambierà i sentimenti e le amicizie che mi legano al capoluogo pugliese”.

Sezione: Prossimo Avversario / Data: Ven 02 aprile 2021 alle 19:30
Autore: Gabriele Bisceglie
Vedi letture
Print