In un organico cadetto tanto ambizioso e blasonato spicca un’anomalia, l’esordiente Sudtirol. Gli altoatesini hanno trionfato nello scorso Girone A di Serie C, stabilendo un record: essere la miglior difesa d’Europa con appena 9 reti incassate. Un traguardo frutto della solidità e compattezza impostata da mister Javorcic, approdato in estate al Venezia. Una perdita di rilievo che ha portato la società ad affidare la panchina a Zauli, reduce da ottime stagioni tra le fila dell'Empoli Primavera e della Juventus Under 23, in cui ha dimostrato tutte le sue abilità nella valorizzazione dei giovani. Il matrimonio è durato però pochissimo, meno di due mesi, una separazione shock avvenuta martedì (48 ore fa) per via di alcune divergenze sportive con la dirigenza. 

La squadra, alle porte dell'esordio in campionato, è così rimasta senza allenatore, colmando momentaneamente l'emergenza attraverso la promozione di Greco (vice-allenatore anche lo scorso anno). Una situazione difficile e che rischia di penalizzare una squadra nel bel mezzo del processo di rinnovamento avviato nell'attuale sessione di calciomercato, caratterizzato da ben 12 movimenti in entrata.  

Tante, dunque, le novità. Si parte delle corsie esterne di difesa con i due ex Bari, Berra e D’Orazio, mentre al centro Barison proverà ad insidiare la consolidata coppia formata da Curto e Zaro, che in C ha brillato. In mediana capitan Tait sarà affiancato da Siega (ex Pisa) e da giovani di belle speranze come Belardinelli, Nicolussi Caviglia e Pompetti (i primi due richiesti espressamente da Zauli). Il reparto più rivoluzionato è senza dubbio l'attacco, ricco di new entry: Capone e Carretta oltre le scommesse Mazzocchi e soprattutto Sprocati, reduce da 2 anni da fuori lista a Parma. La squadra è però ancora orfana del centravanti di categoria. Al momento il principale candidato è Marconi, di proprietà dell'Alessandria ma che spera di tornare a brillare come nel triennio di Pisa (43 reti). 

Sezione: Serie B / Data: Gio 11 agosto 2022 alle 09:00
Autore: Gianmaria De Candia
vedi letture
Print