A pochi giorni dall'inizio del campionato di Serie C arriva una brutta botta per il Catania. Il Tribunale Federale Nazionale ha, infatti, punito la società etnea con un'ammenda di 500 euro e ben 4 punti di penalizzazione per non aver completato i pagamenti degli emolumenti di tesserati, lavoratori dipendenti e collaboratori addetti al settore sportivo per le mensilità di gennaio, febbraio, marzo, aprile e maggio entro lo scorso 15 luglio. 

La formazione siciliana ha però già annunciato di voler presentare ricorso, stando alle parole dell'amministratore unico, Nico Le Mura: "Si tratta di una penalizzazione riconducibile, come noto, ad alcuni inadempimenti della precedente gestione. Dopo la pubblicazione delle motivazioni - riporta calciocatania.it - presenteremo il nostro ricorso alla Corte Federale d’Appello".  

Sezione: Serie C / Data: Gio 24 settembre 2020 alle 23:30
Autore: Gianmaria De Candia
Vedi letture
Print