In attesa del ritorno in campo del Bari, in programma lunedì 13 luglio, abbiamo sentito Rodolfo Giorgetti. L'ex centrocampista biancorosso, intercettato in esclusiva dai nostri microfoni, ha così evidenziato le principali caratteristiche dei playoff: "Inizia un torneo fondamentale con un format diverso, strano ma affascinante, dove sicuramente la determinazione e la coesione all'interno della squadra conteranno più delle caratteristiche tecniche e saranno importanti per vincere. Penso che il Bari abbia tutte la carte in tavola per uscirne vincitore. Bari in campo dai quarti? Non penso ci siano vantaggi o svantaggi, è tutto poco calcolabile". 

Sullo status di favorita dei galletti: "Ci sono sempre sorprese in queste competizioni, la storia dei playoff ha sempre detto questo. Tante squadre qualificate a pelo poi magari hanno vinto il torneo. Non penso ci siano favorite ma bisogna ammettere che la grande forza del Bari come squadra e città è evidente. Sicuramente le avversarie dovranno dare il 150% per superarla". 

Gli uomini chiave: "Sono convinto che anche chi ha giocato e dato meno in campionato, possa essere determinante. Per questo mi aspetto un exploit di qualcuno che ha reso meno e che possa dare un contributo devastante per la vittoria".

Chiosa finale sulle possibilità di riapertura degli stadi in Puglia: "Il Bari ha dalle sua parte il grande fuoco della tifoseria, sarebbe importante portare al San Nicola gli spettatori, anche in numero ridotto". 

Sezione: Esclusive / Data: Sab 04 luglio 2020 alle 18:15
Autore: Gianmaria De Candia
Vedi letture
Print