Secondo successo esterno in campionato per il Bari che espugna Rieti per 2-1. Di Marcheggiani il vantaggio della formazione laziale. Nella ripresa i biancorossi sfruttano la superiorità numerica e trovano il pari con il neo entrato Ferrari. In pieno recupero il rigore vincente di Antenucci, alla terza marcatura stagionale.

Di seguito le pagelle:

FRATTALI 6 Poco impegnato, fatta eccezione per qualche tiro dalla distanza;

SABBIONE 5.5 Commette il fallo (dubbio) del rigore e va spesso in difficoltà;

DI CESARE 6 Ordinaria amministrazione per il capitano biancorosso. Si becca un giallo evitabile;

PERROTTA 6 Cerca di dare sostanza al pacchetto arretrato. Ordinato;

KUPISZ 5.5 Nessuno spunto degno di nota. E’ lecito attendersi qualcosa di più;

HAMLILI 5.5 Meno ordinato del solito. A volte pasticcia troppo palla al piede;

BIANCO 6 Prova a mettere ordine in mediana ma spesso i compagni prediligono le palle lunghe;

TERRANI 5.5 Prova a dar fastidio alla retroguardia laziale ma le sue sortite non recano particolari pericoli;

COSTA 5.5 Tanta corsa sulla corsia sinistra ma, a volte, pecca di precisione;

SIMERI 5 Ad inizio gara sciupa una ghiotta opportunità. Poi sbaglia quasi tutto ed esce nella ripresa;

ANTENUCCI 6 Segna un gran gol, forse ingiustamente annullato. Nel finale regala i tre punti al Bari con un perfetto penalty;

CORSINELLI 6 Dà il suo contributo nella fase di non possesso;

D’URSI 6 Prima si divora un gol a porta sguarnita, poi dà il via al contropiede che porta all’1-2;

FERRARI 6.5 Il migliore dei biancorossi, appena entrato dà la scossa. Una sua zampata regala il momentaneo pari;

AWUA 6 Entra bene nel match, conferendo maggior ordine al centrocampo;

FLORIANO 5.5 Sbaglia diversi appoggi, non ancora al top della condizione;

CORNACCHINI 5.5 Vince ma non convince, ancora una volta. A Rieti, al cospetto di un avversario in grande difficoltà e ancora a secco di punti, un Bari fortunato e troppo brutto per poter pensare di recitare un ruolo da protagonista. Di buono ci sono solo i tre punti.

Sezione: Il Pagellone / Data: Dom 8 Settembre 2019 alle 17:35
Autore: Mario Caprioli
Vedi letture
Print