Problemi in vista per Alessio Sabbione. Stando quanto riportato da La Gazzetta di Modena il difensore centrale del Bari sarebbe stato condannato a nove mesi di reclusione in via non definitiva con la condizionale per resistenza a pubblico ufficiale e per l’esito dell’alcoltest relativo a dei fatti accaduti nel maggio 2015, periodo in cui era tesserato con il Carpi.

Secondo quanto si legge sul quotidiano, Sabbione avrebbe risarcito interamente i danni morali dei due agenti e anche rilasciato dichiarazioni di pentimento. Il suo avvocato difensore, Annalisa Bassi, ha annunciato che farà appello.

Inoltre ci sarebbe un secondo procedimento, sempre relativo al medesimo anno, in cui il calciatore avrebbe accusato un uomo di avergli tirato un pugno in discoteca.

Sezione: In Primo Piano / Data: Mer 21 aprile 2021 alle 10:30
Autore: Gianmaria De Candia
Vedi letture
Print