Per completare il gruppo in ritiro, l’estate scorsa a Bedollo, il Bari di Cornacchini pescò a piene mani dal serbatoio del Napoli Primavera, sfruttando il legame del club con la famiglia De Laurentiis. Si aggregarono ai biancorossi, oltre a Marfella, che in riva all’Adriatico c’era già stato in D, e Giuseppe Esposito, che poi è rimasto nei ranghi pugliesi, senza mai scendere in campo, fino a gennaio di quest’anno, altri elementi della rosa delle giovanili campane. Parliamo dei centrocampisti Mezzoni e Zedadka e del difensore centrale Zanoli. I tre, rispediti al mittente al termine della preparazione, hanno avuto destini diversi, in questa stagione. Mezzoni, infatti, si è tolto la soddisfazione di esordire in Lega Pro, vestendo le maglie della Carrarese prima e, dal mercato invernale in poi, Pontedera.

Gli altri due, invece, hanno partecipato alla retrocessione in Primavera-2 dei giovani partenopei, che hanno terminato la loro stagione, guidati in panchina da Roberto Baronio, fino a gennaio, e poi da Roberto Angelini, con soli 13 punti in classifica in 21 partite. Un vero disastro anche il rendimento in Uefa Youth League, una sorta di Champions giovanile. Due pareggi in sei partite, ed ultimo posto nel girone, con scoppole memorabili subite da Salisburgo e Liverpool. Gli inglesi, in casa,  hanno sconfitto gli italiani per 7-0. E non molto meglio andò la trasferta contro gli austriaci, capaci di vincere 7-2.

La perdita della stella dei napoletani, quel Gianluca Gaetano che spesso è stato ritenuto un obiettivo di mercato dei galletti, quest’anno inizialmente aggregato alla prima squadra, si è fatta sentire. Il ragazzo, che con i giovani azzurri ha giocato solo tre gare europee, è finito poi in prestito alla Cremonese nel corso delle negoziazioni invernali. In Lombardia ha collezionato 15 presenze, mettendo a segno anche 3 reti. Capocannoniere dei ragazzi campani, in una stagione sciagurata, è stato invece il centrocampista offensivo cipriota Agapios Vrikkis, autore di 7 gol in campionato. Chissà che non possa essere lui un’idea per il Bari del prossimo anno.

Sezione: In Primo Piano / Data: Mer 05 agosto 2020 alle 16:00
Autore: Giovanni Gaudenzi
Vedi letture
Print