Una vittoria sporca, su un campo non in perfette condizioni, vale al Bari il secondo posto in classifica in coabitazione col Potenza. Sarà soddisfatto il presidente Luigi De Laurentiis, che in settimana si era augurato di raggiungere il secondo posto entro Natale. Una vittoria che poteva valere oro, visto che la Reggina ha avuto la meglio della Sicula Leonzio soltanto al 95esimo.

Il primo tempo è stato bruttino, con nessuna occasione da rete per entrambe le squadre. Una classica partita di Serie C. Nel secondo tempo però è scesa in campo una squadra che l'ha messa più sul piano tecnico, e allora non c'è stata più partita. La Casertana è stata tramortita dall'uno-due di Hamlili e Simeri. Nel frattempo dalle radioline si era sparsa la voce, per la gioia dei tifosi, del gol della Sicula Leonzio, che però è stata subito riacciuffata sul pareggio. 

Il Bari ha poi chiuso la partita con un bel contropiede, ma quando le cose si stavano mettendo nel verso giusto è arrivata la doccia gelata: il gol della Reggina all'ultimo secondo. Una beffa che però dà un segnale forte a tutto il campionato: ci sono due squadre che stanno marciando a ritmi incredibili e che difficilmente si fermeranno. Battere questo Bari o questa Reggina è impresa per chiunque. 

Sezione: Copertina / Data: Dom 15 dicembre 2019 alle 20:07
Autore: Claudio Mele
Vedi letture
Print