La presenza del Bari nel campionato dilettanti è surreale non solo per i tifosi ma anche per alcune vecchie conoscenze biancorosse come Mirko Eramo. Il centrocampista della Virtus Entella, intercettato in esclusiva dai nostri microfoni, si è così espresso sull'escalation negativa dello scorso anno, soffermandosi poi su quanto di buono fatto vedere dalla squadra nel nuovo corso dirigenziale: "Fa male vedere il Bari in quella categoria a causa del fallimento. Un club con una piazza e con un pubblico del genere. Ma sta facendo un ottimo campionato e penso riuscirà a salire senza problemi. Sicuramente sono un'ottima squadra. Sono sicuro che al più presto tornerà a calcare i palcoscenici che merita. De Laurentiis? E' un presidente che ha una società importante come il Napoli ed ha anche un 'budget' assicurato. Il Bari sotto questo punto di vista può stare tranquillo, senza vivere gli incubi degli anni passati". 

Il classe '89 ha sottolineato il forte legame con i galletti: "Sono cresciuto con questa società e faccio sempre il tifo, anche se gioco per un'altra squadra. Fa piacere seguire il Bari, ho visto qualcosa su Dazn. Vedo che il pubblico risponde sempre presente, non c'è bisogno di fare appelli. Dico solo di stare sempre vicino alla squadra perchè vincere non mai è facile indipendentemente dalla categoria".

Brevi ma significativi i momenti vissuti in biancorosso nella stagione 2006-2007 (Serie B), la prima da professionista a soli 17 anni dopo la trafila nelle giovanili: "Sicuramente il ricordo più bello è il gol fatto al Napoli in Serie B, davvero indimenticabile. Tuttora quando incontro qualcuno a Bari che mi riconosce, ricorda quella rete". 

Il centrocampista ha, infine, concluso l'intervento con un commento sull'attuale torneo di C con la compagine di Chiavari: "Stiamo facendo un ottimo campionato. Siamo a 7 dalla vetta ma una squadra è fallita e quindi il distacco è di 4 punti. Mercoledì abbiamo lo scontro diretto con la prima in classifica, la Pro Vercelli. Sarà una partita cruciale per il nostro campionato. Speriamo di portarla a casa e tornare nella categoria che ci meritiamo. Ho sempre avuto un buon feeling con il gol (già 4)a prescindere dalle categorie e, quest'anno, grazie al mister sto riuscendo ad esprimermi al meglio. Speriamo di continuare così".

Si ringrazia l'ufficio stampa della Virtus Entella e il team manager Matteo Gerboni per aver concesso l'intervista al ragazzo. 

Sezione: Esclusive / Data: Lun 11 Febbraio 2019 alle 22:00
Autore: Gianmaria De Candia
Vedi letture
Print