Il 19 maggio di 30 anni fa, in occasione della Mitropa Cup, si giocò Radnicki-Bari allo stadio Puttilli di Barletta, ultima partita del girone di qualificazione che avrebbe proiettato la squadra vincitrice direttamente in finale contro il Genoa. Il Radnicki, club attualmente serbo che in quel periodo partecipava al campionato jugoslavo, aveva conquistato, come il Bari, una vittoria contro gli ungheresi del Pecsi, squadra che completava il terzetto del girone A.

La situazione vide le due compagini a pari punti, obbligandole a giocare per la vittoria, ottenuta dal Bari per 3-0 grazie alle marcature di Lupo e alla doppietta di Scarafoni. Tutto avvenne nel giro di 10 minuti verso la metà del secondo tempo, in un clima poco avvivato vista la presenza di circa 1500 tifosi biancorossi, numero alquanto esiguo considerando la breve distanza che separava il luogo della partita dal capoluogo pugliese. I galletti di Salvemini volarono così in finale contro il Genoa, altra squadra italiana qualificatasi eccezionalmente perché l'anno prima la Serie B terminò ex aequo, consentendo a due club di partecipare alla competizione.

Sezione: Amarcord / Data: Mar 19 maggio 2020 alle 20:30
Autore: Gabriele Ragnini
Vedi letture
Print