La Puglia è terra di passione e di tifo. Sono tante le tifoserie calorose che sostengono e difendono i propri colori nel bene e nel male. Nella storia ultracentenaria del Bari ci sono stati tanti derby con le altre cugine pugliesi. Ripercorriamo questi magici duelli interregionali, dalle blasonate rivali alle piccole cenerentole. Dopo la precedente puntata che trattava le sfide con il Manduria, ci spostiamo a Nardò.

Sono quattro i precedenti tra i biancorossi e il piccolo comune di 30.000 abitanti in provincia di Lecce. Erano gli anni sessanta, precisamente la stagione di Serie C 1965/66. Bari e Nardò si scontrarono per la prima volta al 'Della Vittoria', gara vinta 2-0 dai galletti grazie alle reti di Giannini e De Nardi. Al ritorno la gara terminò a reti inviolate. Al termine del campionato i neretini si salvarono nello spareggio salvezza con il Savoia, mentre il Bari si piazzò mestamente al settimo posto.

L'anno dopo, dunque, le due squadre si affrontarono nuovamente in terza serie. Con una squadra rafforzata dal mercato, i biancorossi dominarono il campionato. A Nardò il Bari vinse 2-1: aprì le marcature per i padroni di casa Taiano, prima che Mujesan e De Nardi ribaltarono il risultato. Al ritorno ci fu un divertente 2-2. Dopo il gol ospite di Taiano, i galletti segnarono con Mujesan e Galletti prima del pareggio di Comola. A fine stagione il Bari fu promosso in Serie B, mentre il Nardò ottenne una tranquilla salvezza.

Quelli furono gli anni più felici della storia del Nardò, che solo nel 1969 retrocesse in Serie D. Da allora i salentini hanno vissuto nelle serie dilettantistiche, in particolare in Serie D dove attualmente il club milita. Le due tifoserie sono rivali, vista la grande rivalità tra Bari e Lecce

Sezione: Amarcord / Data: Sab 26 settembre 2020 alle 22:00
Autore: Claudio Mele
Vedi letture
Print