Un'estate di cambiamenti, quella vissuta nel 2014 da un Bari con ancora nella mente e nel cuore le emozioni della meravigliosa stagione fallimentare, con la gestione targata Paparesta che rivoluzionò la rosa, portando in Puglia numerosi nuovi acquisti. Fra questi anche la meteora Rafal Wolski, prelevato dopo buone stagioni fatta in Serie A con la maglia della Fiorentina.

Le aspettative erano alte, ma il giovane polacco non è riuscito a lasciare il segno con la maglia biancorossa. Dopo un debutto da titolare avvenuto alla terza giornata contro il Frosinone, il trequartista è stato in grado di ritagliarsi il suo spazio soltanto nella prima parte del girone d'andata, ma mai per tutti i novanta minuti. L'ultima apparizione ad inizio dicembre nella sconfitta casalinga con il Carpi, poi diverse panchine fino all'addio maturato nel mese di gennaio.

La scintilla con la piazza non è mai scattata ed il giocatore non è mai riuscito a confermare le aspettative riposte in lui. Dopo aver lasciato il capoluogo pugliese la sua carriera è continuata prima in Belgio e poi in Polonia. dove attualmente milita nel Legia Danzica.   

Sezione: Amarcord / Data: Mar 13 Agosto 2019 alle 22:00
Autore: Raffaele Digirolamo
Vedi letture
Print