Attaccanti a secco, Bergossi a TuttoBari: ''Nessun dramma"

24.10.2018 20:00 di Raffaele Digirolamo  articolo letto 7115 volte
Attaccanti a secco, Bergossi a TuttoBari: ''Nessun dramma"

Il tridente offensivo biancorosso, a secco da ben tre partite, attraversa senza dubbio un momento di difficoltà. Per l'ex attaccante Alberto Bergossi, però, è ancora troppo presto per farne un problema. Queste le parole rilasciate in esclusiva ai microfoni di TuttoBari.com: "Chi ha giocato a calcio capisce che non si possono vincere tutte le partite, lo hanno dimostrato anche le squadre più forti a livello internazionale. C'è da considerare un'altra cosa: il Bari ha un modulo ed una costruzione basati sul gioco ed un atteggiamento offensivo, e quando si va in trasferta in certi campi, soprattutto in questo girone, i vari terreni rendono difficile questo tipo di interpretazione. Inoltre, senza dubbio, gli attaccanti biancorossi hanno sempre una marcatura molto attenta, le squadre che giocano contro cercheranno sempre la partita della vita. Non parlerei di crisi, ma di un momento di difficoltà. Però il Bari ha tante frecce; se non segnano gli attaccanti lo fanno i centrocampisti".

Alla domanda su cosa significhi, per un attaccante, mancare all'appuntamento con il gol, Bergossi risponde: "Io di questi momenti ne ho avuti, perché io non ero un attaccante che faceva tanti gol, ma preferivo far segnare i miei compagni. Nei momenti bui il morale non era dei migliori, ma cercavo di non fissarmi per cercare il gol in tutte le maniere, perché è una cosa naturale, arriva quando meno te lo aspetti. Non segnare per tre partite non è un dramma, inizia a diventarlo se le settimane di astinenza diventano mesi. L'unico consiglio che posso dare è lavorare meglio, come gruppo, per trovare questo gol e mettere in gli attaccanti in condizione di segnare".

Chiusura sui rischi, soprattutto mentali, a cui il Bari può andare incontro: "L'unico errore può essere quello di sottovalutare gli avversari. Ma la società e l'allenatore sono validi, faranno sì che tutte le partite possano essere affrontate con il giusto atteggiamento. La squadra è forte, il pubblico è con lei, e dunque penso che il Bari non farà questo  tipo di errore".