Legrottaglie a TuttoBari: "Sogno Napoli-Bari in Europa"

"Biancorossi senza gioco? Basta con queste frasi comuni".
10.01.2019 14:00 di Mario Caprioli   Vedi letture
© foto di Federico De Luca
Legrottaglie a TuttoBari: "Sogno Napoli-Bari in Europa"

Nonostante una lunga militanza nelle giovanili biancorosse, Nicola Legrottaglie non ha mai debuttato in gare ufficiali con la maglia del Bari. L’ex difensore della Nazionale, in passato tecnico degli Allievi in riva all’Adriatico, ai nostri microfoni, ha detto la sua sul momento della squadra di Cornacchini.

Buon pomeriggio Nicola. Che idea ti sei fatto di queste diciotto giornate?

“L’andamento della squadra non mi ha sorpreso. E’ stata strutturata bene ed è superiore alle altre, c’è un netto divario. E’ stato fatto quello che tutti ci aspettavamo. E’ quello che Bari merita. Non credo che la Turris possa impensierire i biancorossi. Se dovessero perdere tre partite, sarebbe troppo strano. E nel frattempo la squadra campana le dovrebbe vincere tutte. La vedo difficile che il Bari possa crollare”.

Credi che si possa ripartire da gran parte dei calciatori di questa rosa anche nell’eventuale torneo di C?

“Sarebbe un grave errore rivoluzionare tutto. Il progetto è partito già quest’anno, sono stati acquistati calciatori anche in vista del prossimo campionato. Molti di questi giocherebbero tranquillamente in C. Il Bari ha fatto un’ottima scelta, la squadra andrà solo puntellata il prossimo anno”.

Qualche addetto ai lavori ha criticato la manovra espressa dai biancorossi…

“Dobbiamo smetterla di parlare con frasi comuni. Non bisogna trovare anche in questo caso il pelo nell’uovo. Non si può criticare una squadra prima con nove punti di vantaggio. Poi non ho ancora capito cosa significa per alcuni bel gioco. Bel gioco è quando tu fai esprimere al massimo la tua squadra in base alle caratteristiche degli interpreti. Non si può pensare di giocare come il Barcellona”.

Cosa è accaduto in estate? Ad un certo punto Radrizzani sembrava ad un passo dall’acquisire il club…

“Personalmente mi è dispiaciuto non poter far parte del nuovo Bari. Mi sarebbe piaciuto incidere nel progetto. Con Andrea (Radrizzani, ndr) avevamo valutato questa possibilità ma poi non se n’è fatto più nulla. Anche lui si è dispiaciuto, voleva fare qualcosa nel capoluogo pugliese ma poi ha preferito lasciare questa possibilità in mano di altri magari con più tempo a disposizione”.

Al momento De Laurentiis detiene il Napoli nella massima serie. Credi che in ottica futura possa rappresentare un ostacolo per il Bari?

“Quando e se ci sarà un problema, andranno fatte delle valutazioni e delle scelte. Al momento il problema non sussiste, parliamo di due società che viaggeranno su binari diversi. Anzi sarebbe bello vedere un derby del Sud Napoli-Bari in Europa League. Bisogna sperare che il club raggiunga il livello dei partenopei”.

RIPRODUZIONE (ANCHE PARZIALE) DELL'ESCLUSIVA CONSENTITA, PREVIA LA CITAZIONE DELLA FONTE TUTTOBARI.COM