Paolillo a TuttoBari: "De Laurentiis ideale. Moratti? Falsità..."

28.12.2018 17:00 di Mario Caprioli  articolo letto 9400 volte
© foto di Alberto Fornasari
Paolillo a TuttoBari: "De Laurentiis ideale. Moratti? Falsità..."

Nonostante la lunga militanza come amministratore delegato dell’Inter, Ernesto Paolillo non ha mai nascosto il tifo e la simpatia per il Bari, squadra della sua città natale. Per parlare dell’attuale momento dei biancorossi, la nostra redazione lo ha contattato in esclusiva.

Buon pomeriggio signor Paolillo. Partiamo dal fallimento della Fc Bari 1908, maturato la scorsa estate…

“Nel calcio malsano di oggi sono cose che accadono. Gli organi di vigilanza dovrebbero evitare che le squadre finiscano in questa situazione. Bisognerebbe porre rimedio a questo fenomeno sempre più frequente. Anche in serie C ad esempio ci sono tante compagini a rischio. Per quanto riguarda il Bari sono molto felice che sia finito nelle mani di un imprenditore serio come De Laurentiis. Ha dimostrato di saper portare un club a grandi livelli. Lo ha fatto col Napoli e credo lo farà anche con la società biancorossa”.

Qualora i biancorossi si ritrovino in A tra qualche anno, il patron dovrà scegliere tra Bari e Napoli. Lei che idea si è fatto in merito?

“Cominciamo ad arrivare a quei livelli. La A deve essere un obiettivo e bisogna percorrerlo seriamente. Le incompatibilità si risolvono in tanti modi. Prima bisognerà vincere campionato dopo campionato. Magari emulando il Parma”.

In estate si era parlato di un suo possibile coinvolgimento in un fondo estero e di una collaborazione con l’ex presidente nerazzurro Moratti…

“Erano falsità, non c’è mai stato nulla. Per quanto riguarda Moratti non credo si sia interessato al Bari, non me ne ha mai parlato. Chiudendo con l’Inter, penso non voglia intraprendere nuove avventure nel mondo del calcio”

Ha seguito la prima parte di campionato della squadra di Cornacchini?

“Seguo sempre i biancorossi. Stanno disputando un torneo egregio, mi auguro arrivi presto la promozione. Per il momento stanno dimostrando sul campo di essere la migliore squadra. Con questa proprietà si può passare dalle leghe inferiori al massimo campionato”.

Crede che il San Nicola possa rappresentare l’anello di congiunzione tra la proprietà e la città?

“E’ uno stadio bellissimo ma avrebbe bisogno di molta manutenzione. E’ una struttura costosa e se ben messa apposto, andrebbe bene solo per una squadra di A. Tutte le altre categorie non sono adeguate per il San Nicola”.

RIPRODUZIONE (ANCHE PARZIALE) DELL'ESCLUSIVA CONSENTITA, PREVIA LA CITAZIONE DELLA FONTE TUTTOBARI.COM