La pausa per gli uomini di Auteri è ormai alle spalle, e la prossima sfida con la Turris si avvicina. Per commentare il momento attuale, la nostra redazione ha intervistato l’ex Alessandro Sgrigna, che ha così valutato: “Il secondo posto lo giudico come l’anno scorso. Purtroppo il Bari sta trovando squadre che stanno andando fortissimo. È complicato perché la Ternana è un’ottima squadra, sta facendo un capolavoro: gioca bene e sta facendo risultati. Così come è un peccato per i galletti, che negli ultimi due anni stanno trovando queste rivali”.

Sul calciomercato invernale, che proprio oggi ha aperto i battenti, l’ex attaccante biancorosso ha le idee chiare: “Il Bari è forte in tutti i reparti. Adesso non saprei con precisione dove serve qualcuno, però c’è ancora un girone di ritorno con tante partite. Le distanze non sono incolmabili, c’è tutto il tempo. Ho sentito un paio di innesti che dovrebbero fare i biancorossi, quindi penso che tanto basti: sono già forti così. Prendendo un paio di giocatori di spessore, i sei punti si possono riprendere tranquillamente, facendo i dovuti scongiuri (ride, ndr)”.

Sulle differenze con la passata stagione e l’identica ambizione primo posto: “L’anno scorso era diverso, c’erano stati dei problemi ed il Bari aveva cambiato mister. Stavolta con l’allenatore fisso e con i vari rinforzi, dipende sempre se la Ternana perde punti: è tutto lì. Se ciò avviene, il Bari li può sicuramente recuperare”.

Sul lavoro svolto dal tecnico siciliano, Sgrigna è fiducioso: “A me piace Auteri. Ci ho giocato parecchie volte contro, e ho sempre sofferto. È un vecchio volpone della categoria, esperto e che fa stare bene il gruppo. È un ottimo allenatore, farà bene a Bari”.

Sezione: Esclusive / Data: Lun 04 gennaio 2021 alle 21:00
Autore: Gabriele Bisceglie
Vedi letture
Print