11 giugno 2014, la fine dei sogni di una annata irripetibile. Esattamente 7 anni fa, il Bari di Alberti e Zavettieri impattava per 2-2 in quel di Latina, vedendo svanire così il sogno serie A, in quella che verrà poi ribattezzata la meravigliosa stagione fallimentare.

I galletti, reduci da un pari con il medesimo risultato nel match d’andata, andarono sul campo dei laziali convinti di poter vincere, nella gara che metteva in palio l’accesso alla finale playoff. E le velleità biancorosse crebbero a dismisura, dopo un primo tempo con occasioni da ambo le parti, quando Polenta, nella ripresa, dal dischetto, portò avanti i pugliesi, a poco più di un quarto d’ora dal termine delle ostilità.

Otto minuti dopo, però, l’assegnazione di un rigore molto dubbio ai padroni di casa, trasformato da Jonathas, rimise in equilibrio il punteggio. Ancora tre giri di lancette, e Laribi mise dentro il vantaggio dei ragazzi di Breda. Ma quella compagine che riuscì a farsi amare da una città intera, nonostante lo svantaggio, riuscì a rimettere tutto in discussione, con Galano, al'ottantottesimo. Due gol per parte, come, tre giorni prima, al S. Nicola. Gli assalti finali, purtroppo non portarono a nulla.

Sogno riposto nel cassetto, per i biancorossi, penalizzati dal peggior piazzamento in classifica, rispetto ai nerazzurri, nel corso della stagione regolare. Quella stessa utopia è rimasta, negli anni a seguire, desiderio irrealizzato. La massima serie, a queste latitudini, manca da un decennio. E la realtà odierna parla del terzo campionato di serie C consecutivo da disputare. Nella speranza di rivivere, un giorno, le emozioni che quel gruppo riuscì a suscitare, nonostante tutto.  

Sezione: Amarcord / Data: Ven 11 giugno 2021 alle 12:00
Autore: Giovanni Gaudenzi
Vedi letture
Print