Andrea Schiavone è ormai diventato un punto cardine della mediana biancorossa. Dopo aver superato il suo infortunio muscolare, il centrocampista torinese non ha perso neanche un incontro dal mese di ottobre. Per lui, infatti, sono ora diciotto le presenze consecutive collezionate, di cui l’ultima raggiunta anche a discapito di Bianco, lasciato inizialmente in panchina contro il Monopoli. Per commentare il rendimento avuto fin qui da Schiavone, la nostra redazione ha contattato l’agente del classe ’93 Michele Puglisi, che ha così valutato: “Sta lavorando come si deve, sicuramente sono soddisfatto della sua stagione. Andrea ha voglia di far bene e confermarsi, cercando di migliorare se stesso e la situazione del gruppo, che è buona ma comunque vede davanti un’altra squadra”.

Nel mercato invernale, la società biancorossa ha preferito non acquistare un altro regista per il centrocampo. Ampia fiducia, dunque, è riposta in lui… “Non avevamo dubbi. Il Bari l’ha preso ad inizio anno con grande fiducia e ha continuato su questa linea, che mi sembra corretta. Anche perché, fino a quel momento, penso che si sia fatto trovare pronto”.

Manca ancora la gioia personale per Schiavone, a digiuno con il Bari. Il procuratore, però, non si è mostrato affatto preoccupato: “Non è ossessionato da questo, certamente qualche gol in più addosso è una buona cosa. Anche se è sempre stato un giocatore che fa della generosità il suo punto di forza. Lui magari cerca più l’ultimo passaggio piuttosto che la rete, non ha dunque problemi. Però può essere un aspetto dove potrebbe migliorare, perché anche per un centrocampista il gol fa sempre bene. Sono convinto che arriverà”.

Pochi dubbi anche sulle ambizioni del mediano che, sempre a detta dell’agente, si sta trovando davvero bene in riva all’Adriatico: “Fare il meglio possibile con il Bari, con una squadra che ha creduto in lui e con una città con la quale sta riscontrando un grande feeling. Lui è strafelice di stare qui, si trova bene con la società, con i compagni e, soprattutto, con la piazza. Le ambizioni sono quelle di continuare a fare un percorso positivo”.

Sezione: Esclusive / Data: Sab 15 Febbraio 2020 alle 19:00
Autore: Gabriele Bisceglie
Vedi letture
Print