Statella a TuttoBari: "Campionato in pugno. ADL? Una fortuna"

23.02.2019 20:00 di Gianmaria De Candia   Vedi letture
© foto di Andrea Rosito
Statella a TuttoBari: "Campionato in pugno. ADL? Una fortuna"

L'obiettivo promozione è sempre più concreto e vicino per il Bari. Tra i tanti ex che stanno seguendo la squadra, c'è anche Giuseppe Statella. Il centrocampista del Catanzaro, cresciuto nel settore giovanile biancorosso e tesserato con i galletti fino al 2014, si è così espresso sull'andamento in campionato e su i punti di forza della compagine di mister Cornacchini: "Sto seguendo la squadra, sono una corazzata. Hanno collezionato numeri importantissimi e nel calcio contano. Squadra impressionante, in prospettiva ci sono giocatori già pronti per la C. Il campionato è in pugno. L'anno prossimo saranno sicuramente in Lega Pro. Bari è una piazza strepitosa e che non ha nulla da invidiare alle altre. Basti pensare a Di Cesare che ha vinto il campionato in B con il Parma e poi ha scelto i biancorossi". 

Il classe '88, intercettato in esclusiva dai nostri microfoni, è poi ritornato sulle turbolente vicende estive: "Fallimento è una brutta pagina del calcio. Non è una bella situazione che una squadra come Bari cambi diverse società dopo l'addio di Matarrese. Per fortuna è arrivato De Laurentiis, una figura che non si discute. Soprattutto per un progetto a lungo termine, in una piazza come Bari a cui basta poco per accendersi".

Buono, infatti, è il rapporto con la città biancorossa: "Ho tanti amici, una parte di cuore è li. Sono cresciuto calcisticamente a Bari, ci sono tante persone a cui voglio bene e sono legato. Ricordo più bello? L'esordio in Serie B in Conte è indelebile, non si può cancellare". 

Statella ha concluso l'intervento con un commento sull'attuale stagione tra le fila del Catanzaro, quarto nel girone C di Serie C: "Stiamo andando abbastanza bene, pur avendo due-una partita in meno rispetto alle altre. Speriamo che domani qualcuna perda qualche colpo, così riusciamo ad accorciare la classifica. A livello personale sta andando bene, ho sempre giocato. Merito anche dei ragazzi, un gruppo eccezionale".

Si ringrazia l'ufficio stampa del Catanzaro Calcio per aver concesso l'intervista al ragazzo.