Il giorno di Avellino-Bari. Un match divenuto caldo, anzi caldissimo, per il secondo posto. E', di fatto, l'ultima chance per i biancorossi di agguantare la miglior posizione utile in chiave play-off. C'è di più: gli uomini di Carrera vogliono dimostrare di esserci. Farlo in un match diretto, contro una squadra forte, sarebbe il miglior viatico verso un finale di stagione che, coda spareggi compresa, deve ancora dire tanto.

QUI BARI: Carrera non recupera Sarzi e Sabbione e confermerà, dunque, il quartetto difensivo delle ultime uscite. Dovesse, come pare, essere schierato Antenucci in contemporanea con Cianci, allora Maita agirebbe nella diga a due avanti alla difesa, con De Risio altra pedina utile, favorito su Bianco e Lollo. Marras e D'Ursi sulle ali di un 4-2-3-1 probabile.

Bari (4-2-3-1): Frattali; Semenzato, Di Cesare, Minelli, Perrotta; Maita, De Risio; Marras, Antenucci, D'Ursi; Cianci.

QUI AVELLINO: Braglia schiera un 3-5-2 temibile con l'ex Maniero e Fella terminali offensivi di una squadra compatta e a cui può bastare anche un pareggio.

Avellino (3-5-2): Forte; Silvestri, Miceli, Illanes; Ciancio, Aloi, De Francesco, Carriero, Tito; Maniero, Fella. 

Sezione: In Primo Piano / Data: Sab 10 aprile 2021 alle 07:15
Autore: Redazione TuttoBari
Vedi letture
Print