La storia del Bari in Serie A...

Quando siamo oramai alle porte di un nuovo campionato di Serie A, ripercorriamo quella che è stata la storia dei biancorossi nei precedenti 28 campionati di Seria A sin qui disputati.


29.07.2009 22:00 di Andrea Dipalo  articolo letto 8434 volte
Fonte: articolo di Giuseppe Balenzano per Solobarinews.it
La storia del Bari in Serie A...

Per il Bari sarà la 29^ presenza nell’elite calcistica italiana: vi manca dal lontano 17 giugno 2001 quando chiuse il campionato con la sconfitta a Brescia per 3-1.
Il bilancio in serie A per i biancorossi è di 934 partite disputate con 240 vittorie, 266 pareggi, 428 sconfitte, 902 i gol segnati, 1.409 i gol subiti.
Recordman di presenze in serie A per il Bari è il riminese Alessandro Carlini con 179 partite giocate.
Recordman di gol segnati in serie A per il Bari è ancora un riminese: Igor Protti con 31 reti realizzate.


Finora in 28 campionati il Bari ha disputato la prima partita 24 volte in casa (3 contro Lazio, Milan e Roma, 2 contro Napoli e Torino, 1 volta contro 11 squadre) e 4 volte in trasferta (2 a Bergamo, 1 a Firenze e a Genova sponda rossoblu).
Il bilancio della prima giornata per il Bari è di 7 vittorie, 9 pareggi e 12 sconfitte, 22 gol segnati e 34 gol subiti.
Cannoniere della prima giornata per il Bari è il laziale (di Ventotene) Sergio Trevisan che il 4 ottobre 1942 con una doppietta permise ai biancorossi di battere la Sampdoria (che allora si chiamava Liguria). 19 giocatori baresi invece hanno realizzato 1 gol e in un caso si è avuta un’autorete a favore (Bernini in Bari-Palermo 1-0 il 20 settembre 1959). L’ultimo biancorosso a segnare un gol nella prima giornata di serie A è stato Daniel Andersson il 30 settembre 2000 in Bari-Verona 1-1.
Una curiosità. Alla prima giornata del primo campionato di serie A della sua storia (20 settembre 1931) il Bari incontrò il Genoa (allora si chiamava Genova 1893) in trasferta. La partita si concluse con il risultato di 3-0 per i liguri: i 3 gol vennero segnati tutti dal difensore biancorosso Giuseppe Ballerio che realizzò, quindi, 3 autogol.


Finora in 28 campionati il Bari ha disputato l’ultima partita 12 volte in casa, delle quali 2 in campo neutro (a Pescara e Napoli): 2 volte contro Fiorentina, Inter e Juventus, 1 volta contro Bologna, Genoa, Lazio, Napoli, Sampdoria e Torino. 16 volte, invece, ha giocato in trasferta: 2 a Napoli, Ferrara contro la Spal e Torino sponda granata, 1 volta a Bologna, Brescia, Cagliari, Torino sponda bianconera, Milano sponda rossonera, Busto Arsizio (Pro Patria), Roma, Genova sponda blucerchiata, Trieste ed Udine.
Il bilancio dell’ultima giornata per il Bari è di 5 vittorie, 6 pareggi e 17 sconfitte, 25 gol segnati e 48 gol subiti.
Cannonieri dell’ultima giornata per il Bari sono Guido Tavellin, Mario Fara, Giorgio De Trizio e Igor Protti con 2 reti. 17 giocatori baresi invece hanno realizzato 1 gol. L’ultimo biancorosso a segnare un gol nell’ultima giornata di serie A è stato Paolo Poggi il 17 giugno 2001 in Brescia-Bari 3-1.
Un paio di curiosità. Nell’ultima giornata il Bari non ha mai segnato su rigore e mai le partite che lo hanno visto coinvolto si sono concluse 0-0.