A neanche quarantotto ore dal pareggio con la Ternana, per mister Vivarini è già tempo di scelte in vista della Carrarese, prossima avversaria attesa al San Nicola venerdì sera. Sarà l'inizio dell'importante final four dei play-off di serie C, e ogni decisione potrà rivelarsi quanto mai decisiva per staccare il biglietto per la finale. In questi giorni, dunque, non mancheranno i grattacapi, con il tecnico biancorosso chiamato a predisporre l'undici migliore da schierare in campo.

In porta, complici i miracoli compiuti nel finale di gara con le fere, il Bari non potrà prescindere da Frattali. Davanti a lui, la coppia Sabbione-Di Cesare ha già risposto egregiamente e merita la riconferma. Sul capitano, però, pende una spada di Damocle: il cartellino giallo subito. Occhio quindi a Perrotta, che potrebbe rimpiazzarlo per preservarlo. Sulle corsie esterne, è certo di una maglia Ciofani, mentre Costa, nonostante le sue recenti sofferenze al cospetto di Partipilo, non dovrebbe avere problemi a sbaragliare la concorrenza.

In mediana, invece, i dubbi maggiori. Scavone non ha convinto, possibile quindi una rotazione in luogo di Maita, lasciato un po' a sorpresa in panchina con la Ternana. Così come Bianco, lunedì sera in ombra per via del suo lavoro sporco, parte favorito, ma dovrà guardarsi da Schiavone. Diversamente Hamlili ha davvero fatto bene, a dispetto del ridotto minutaggio accumulato.

Quasi nessun interrogativo nel reparto offensivo. I galletti non possono fare a meno di Laribi sulla trequarti, oltre che di Antenucci e Simeri in avanti. Il bomber molisano, reduce dal fondamentale rigore realizzato contro la sua ex squadra, è pronto a colpire di nuovo. Per il classe '93 invece, sempre a causa del pesante giallo a lui rifilato, potrebbe esserci qualche ballottaggio con gli scalpitanti D'Ursi e Costantino. Ma Vivarini è deciso a rischiare, per poter contare sulla propria coppia gol anche in semifinale.

Sezione: In Primo Piano / Data: Mer 15 luglio 2020 alle 17:00
Autore: Gabriele Bisceglie
Vedi letture
Print