Intervistato dalla Gazzetta dello Sport, l'ex tecnico del Bari, Marco Tardelli, ha suonato un grande campanello d'allarme in merito alla situazione del panorama calcistico italiano: "Non è la A il problema, è il calcio minore. La Serie C. Con un paio di squadre, Siena e Sicula Leonzio, che non possono iscriversi. Con stipendi arretrati ancora da pagare. Con la regolarità dei campionati a rischio. Con altre situazioni che scoppieranno come sempre durante l’anno. Avevo sperato che il lockdown fosse un’occasione per le riforme indispensabili - riporta tuttoc.com - per cambiare finalmente il calcio. L’abbiamo persa. Ma lo sanno tutti che il sistema non è più sostenibile. Tutti sanno tutto, ma da anni non si agisce. Solo che non può andare avanti così, tra aiuti federali e dello Stato. Fino a quando?".

Sezione: Serie C / Data: Ven 07 agosto 2020 alle 20:00
Autore: Gianmaria De Candia
Vedi letture
Print