Lo scorso pareggio ottenuto nel derby di Monopoli ha allontanato, seppur di poco, i galletti dal primo posto in classifica. L’ex biancorosso Alessandro Sgrigna, intervistato dalla nostra redazione, ha giudicato così l’esito dell’incontro: “Non penso sia una battuta d’arresto, il Monopoli è una buona squadra. Il Bari è sulla giusta strada, è un pareggio che ci può stare. Il ‘Veneziani’ è sempre un campo difficile, quindi non credo che siano due punti persi”.

La condizione atletica degli ultimi acquisti, come sottolineato dal presidente Luigi De Laurentiis, non è ancora al top. Sgrigna però non fa drammi: “Non so in che condizioni siano arrivati i nuovi, comunque la squadra è forte e non deve avere difficoltà in futuro a vincere il campionato. Lo dicono tutti, il Bari è la più papabile a vincere la Serie C. Già è forte così, figurarsi con i nuovi acquisti nella forma ottimale: non dovrebbe avere problemi. Con un allenatore del calibro di Auteri non dico che possa dormire sonni tranquilli, però può divertirsi e far divertire i tifosi quest’anno”.

Su Antenucci, con cui condivise l’esperienza al Torino, l’ex attaccante romano si è spinto davvero oltre: “Lui l’attuale capocannoniere del girone C? Non è una novità. Oltre ad essere una grandissima persona, Mirco è un grandissimo attaccante. In un contesto come la C può fare tantissimi gol, sicuramente non si fermerà qui. Non gliela voglio gufare (ride, ndr), ma secondo me, con il suo essere un valore aggiunto e la rosa competitiva, non avrà problemi ad arrivare nuovamente a quota 20”.

Sezione: Esclusive / Data: Ven 23 ottobre 2020 alle 21:30
Autore: Gabriele Bisceglie
Vedi letture
Print