L’ex centrocampista biancorosso Totò Lopez, intervenuto ai microfoni di Tuttocalciopuglia.com, ha detto la sua sul momento attuale del Bari, che continua a vincere ma senza convincere. Per lui, le colpe sarebbero da attribuirsi principalmente al mister Cornacchini, chiamato ora ad un deciso cambio di passo: “Già dall'anno scorso non era amato, sinceramente. Ed anch'io avevo dei dubbi. Ci può stare avere difficoltà ad imporsi in trasferta, per quanto riguarda il gioco. Ma questo non è avvenuto neppure in casa. E quando senti gli umori della piazza ti rendi conto. La società ha deciso di ripartire da lui, forte della vittoria del campionato precedente in D. I dubbi del passato ci sono ancora. Lunedì arriva la Reggina e spero in una svolta. Lo scontro non sarà decisivo, ma ci dirà molte cose. Siamo solo alla quarta giornata di campionato, ma non potrai permetterti di perdere punti. L'obiettivo è vincere, non puoi stare dietro altre compagini”.

Infine, Lopez si è mostrato molto preoccupato sul gioco offerto dalla squadra biancorossa: “Nel calcio il risultato conta, ma la prestazione ancora una volta non mi ha convinto. Ed è preoccupante. Il successo è arrivato su rigore, all'ultimo minuto. Il Bari non ha ancora vinto il campionato, a mio avviso i calciatori non si sono ancora calati del tutto nella mentalità della Serie C. Le insidie sono molte. Il gioco lascia molto a desiderare”.

Sezione: Gli ex / Data: Mar 10 Settembre 2019 alle 19:30
Autore: Gabriele Bisceglie
Vedi letture
Print