Decaro: "Venerdì pomeriggio incontro al Della Vittoria". Rivivi il live

17.07.2018 23:45 di Redazione TuttoBari  articolo letto 92727 volte
Antonio De Caro
Antonio De Caro

23.30 - "Il passato non si dimentica. La Bari e i suoi tifosi meritano di più". Così l'ex biancorosso Leonardo Bonucci sul suo profilo Instagram

21.11 - Lorenzo Amoruso parla a tuttomercatoweb: "Io ho sia il patentino da allenatore che quello da DS, se mi coinvolgessero in un bel progetto potrei dare la mia disponibilità, Bari e il Bari sono parte della mia vita. Sto soffrendo, sportivamente, come tante persone in questo momento".

20.59 - Anche Andrea Ranocchia, difensore dell'Inter esploso a Bari, si aggiunge ai tanti ex che in queste ore stanno rivolgendo un messaggio per il Bari: "Dopo più di 110 anni questa storia si è interrotta, rimarranno i ricordi e le emozioni passate insieme. Onorato di aver fatto parte di questa squadra, con la speranza di rivederti presto dove meriti!".

20.34 - Ipotesi di mercato a firma Sportitalia e del suo direttore Criscitiello: "ANDERSON tra UDINESE E BOLOGNA. BALKOVEC VERSO VERONA. BUSELLATO TRA SPEZIA E ASCOLI. MANZARI E LELLA Classe 2000 fra Atalanta, Sassuolo e Roma".

20.30 - Jacopo Petriccione su Instagram: "Semplicemente vorrei Augurare a LA BARI di rialzarsi ancora più forte di prima sempre assieme al sostegno di tutti Voi uniti da questa grande passione! Grazie di cuore a tutti i baresi per avermi fatto sentire a casa con i vostri sorrisi e la vostra ospitalità,e ringrazio, in ultimo, tutte le persone dello staff che dietro le quinte ci hanno trattato come figli lavorando giorno e notte X noi ! Sono sicuro che rivivrete ancora più forti IL VOSTRO SOGNO che vi e' stato momentaneamente tolto, ma nella categoria che meritate e, potrete davvero riscrivere insieme una nuova e stupenda storia della BARI e io VE LO AUGURO CON TUTTO IL MIO CUORE".

18.55 - Il pensiero di Stefano Sabelli: "Ho avuto la fortuna e l’onore di far parte dei tuoi 110 anni di storia. Ho vissuto momenti che rimarranno indelebili nella mia testa e nel mio cuore. Con te ho iniziato ad essere uomo prima che calciatore.
Un augurio speciale a tutte le persone e a tutti i tifosi baresi con la consapevolezza che voi ci sarete sempre , perché VOI siete la Bari e niente e nessuno potrà privarvi di questo".

18.54 - Il ricordo di Raffaele Bianco, nella rosa del Bari di Conte: "Era il 30 Maggio 2009...eravamo all apice della gioia,si festeggiava la promozione in A al termine di un annata travolgente,ricolma di emozioni e di vittorie...era una squadra fortissima allenata da un allenatore fenomenale,sospinta alle spalle da una città intera,da un tifo incredibile,da una passione smisurata,da un cuore grande che nn smetterà e ne sono certo di battere per quei colori che da 110 anni coloravano la città di Bari...Risorgerete ne sono sicuro e tornerete a splendere,la stella del Sud nn può spegnersi così!!!".

18.52 - L'ex Beltrame: "In pochi mesi ho apprezzato la maglia e i colori di questa città! Questa notizia mi lascia senza parole, mi auguro che possiate tornare al più presto dove meritate!! FORZA LA BARI SEMPRE".

18.35 - Messaggio del sindaco Antonio Decaro sulla sua pagina facebook: "Tra pochi giorni, per la prima volta nella storia di questa città, il titolo sportivo del Bari calcio, secondo le regole federali, passerà nelle mani del sindaco. È per me una responsabilità enorme. Il Bari non è solo una squadra di calcio. È un elemento di coesione della nostra comunità, è un'importante leva economica, è un'occasione straordinaria di svago per decine di migliaia di baresi, sparsi in tutto il mondo. È insomma un patrimonio inestimabile. Ho il dovere di prendermi questa grande responsabilità e lo farò con tutto il mio impegno, garantendo fin d'ora che il futuro della squadra sarà costruito su tre pilastri fondamentali: la trasparenza, l'affidabilità e il rispetto per la storia ultracentenaria dei nostri colori. Ma non voglio fare tutto da solo. Per questo, ho deciso di incontrare tutti i tifosi biancorossi, semplici appassionati e gruppi organizzati, per ascoltare le loro voci. Ci vediamo venerdì alle 17:30, in un luogo simbolico: la Curva Nord dello Stadio della Vittoria. Il nuovo Bari parte da qui, da tutti noi".

18.07 - L'ex Poggi: "Ho appreso con immenso dispiacere la notizia dell'esclusione del Bari dai campionati pro. Auguro a tifosi e città una pronta risalita".

17:15 - L'attaccante Nenè a TuttoBari: "Con la promozione forse il Bari non sarebbe fallito. Per questi tifosi tornerei anche nelle serie inferiori".

16:36 - Il commento dell'ex Marco Romizi su instagram: "Una stagione maledetta e un'estate folle! Tre delle mie squadre hanno vissuto momenti difficili, ed io con loro! Ci rialzeremo tutti insieme, ma salvaguardiamo il calcio italiano,gli atleti e la passione dei tifosi che mandano avanti questo bellissimo sport 🙏❤️️ #baricalcio #vicenzacalcio #reggianacalcio".

16:32 - Pierluigi Pardo, volto noto di Mediaset, su twitter: "Veramente doloroso ciò che è successo al #Bari".

16:28 - Giovanni Di Noia su instagram: "Credo che trovare le parole per esprimere tutta l'amarezza e la tristezza di questa situazione sia alquanto impossibile.. speravo che fino alla fine tutto si potesse risolvere per il meglio ma invece così non è stato.. c'è grande rammarico essendo barese e soprattutto essendo cresciuto con la maglia del Bari cucita addosso.. quella maglia per cui ho sempre dato tutto e credo di aver sempre onorato nel bene e nel male.. ho scelto di pubblicare questa foto perché segna il momento più importante della mia vita (il tanto atteso esordio al San Nicola sognato sin da piccolo) tanto da essere segnato indelebile sulla mia pelle.. perché quando esaudisci il tuo sogno ti senti realizzato e mai nessuno potrà capire la gioia che ho provato in quell'istante.. Detto questo voglio ringraziare tutti coloro che per la Bari hanno sempre gettato il cuore oltre l'ostacolo e sono sicuro che grazie all'affetto e al calore dei tifosi questa piazza tornerà lì dove merita.. FORZA VECCHIA STELLA DEL SUD".

16:10 - Il pensiero di Aniello Salzano sul suo profilo instagram: "Ancora non riesco a realizzare come sia potuto succedere una cosa del genere ad una piazza con così tanti anni di storia e importante come Bari. Sono dispiaciuto per i tanti amici e tifosi di questa magnifica città, vi auguro di tornare il più presto possibile dove meritate. Orgoglioso di aver indossato questa maglia, vi porterò per sempre nel mio cuore con affetto".

15:40 - Le parole della storico bomber biancorosso Alessandro Tovalieri a Rmc Sport: "Presidente latitante, buttati 110 anni di storia. Mancanza di responsabilità e trasparenza da parte della società. Fa male, i tifosi non meritano tutto questo. Casi come Bari, Foggia, Parma e tanti altri fanno capire che dovrebbero esserci più controlli da parte del sistema. Questo non è un calcio vero, autentico. Normale il disamoramento - riporta tuttomercatoweb.com - il calcio deve essere pulito nel rispetto di chi fa sacrifici per questo sport, nel rispetto dei tifosi. Il Bari deve ricominciare da 0 e tornare alla trasparenza per poter ripartire. Il presidente ha rinnovato i contratti, fatto acquisti, fatto cominciare il ritiro. La squadra non è stata iscritta per 3 mln di euro. Storia assurda e non chiara". 

15.15 - Il pensiero di mister Zironelli a TuttoBari: "Vedere i magazzinieri, i dipendenti, lo staff e Loseto in quelle condizioni ieri sera, mi ha tolto il fiato. Li ringrazio per questi tenerissimi 4 giorni passati insieme. Un gruppo fantastico dove nessuno ha saltato nemmeno un minuto di allenamento".

14.45 - Il dispiacere dell'ex Gaetano De Rosa: "Sono sempre stato consapevole della complessità della situazione... ma non avrei mai immaginato si arrivasse a questo... Forza Bari".

14.30 - Jean Francois Gillet sul suo profilo Instagram: "Con la Bari, che piaccia o no, muore una parte di me. Piango i nostri colori e la nostra storia come uno della Bari, quello che è sceso in campo piu volte di tutti per lei".

12.30 - Le parole di Diego Polenta: ''Fa male scoprire cosa vivono le persone del Bari. La città non lo merita. Tutto il mio supporto e un pronto ritorno dove meritate! ‬Forza la Bari sempre''.

12.27 - ''Qualsiasi cosa succederà ed in qualsiasi categoria, la reazione sarà quella di un grande popolo che non molla mai. Forza Bari sempre e comunque'', il commento di Nicola Ventola

12.11 - L'ex Eramo: "Sei stata l'inizio del mio sogno, se sono diventato quello che sono ora è soprattutto grazie a te! Sono sicuro che tornerai dove meriti".

12.08 - Sean Sogliano sbotta a bari.ilquotidianoitaliano.com: "Le difficoltà economiche possono averle tutti. Ma se non hai una soluzione devi dirlo mesi fa, non adesso. Se io un paio di mesi prima lancio una richiesta d’aiuto al Comune e agli altri imprenditori, probabilmente avremmo trovato una soluzione. È stata sbagliata la tempistica. Potevo capire se la cifra fosse stata più alta, come nel caso di Cesena, per per soli 3 milioni è inconcepibile. Il presidente non ha mai fatto appelli chiari a tutti. Società è una parola grossa. Il presidente negli ultimi mesi si è visto e sentito pochissimo, non solo con me, ma anche con tutti i dipendenti e la squadra. Le poche volte in cui ci siamo sentiti ha lanciato messaggi rassicuranti che non lasciavano immaginare un epilogo del genere".

11.44 - Edgar Cani: "Bari merita di più"

11.36 - Le parole di Busellato: "Mi piacerebbe scrivere belle parole, ringraziamenti e plausi vari, ma la verità è tutt'altra, la verità è che ancora Fatico a realizzare. Mai mi sarei aspettato che succedesse davvero, mai avrei pensato che si riuscisse a cancellare 110 anni di storia, MAI. La cosa che mi resterà per sempre impressa nella mente sono le facce dei magazzinieri, in lacrime. È stato distrutto tutto, TUTTO. È stata rovinata una città, una squadra, una tifoseria, ma molto più semplicemente ed ingiustamente sono state rovinate delle bravissime persone che non centravano niente e che hanno sempre dato tutto per il bari. La vita continua, ma per colpa di qualcuno senza il bari".

11.30 - L'ex Sansone: "La nostra storia insieme è durata poco. Ma una curva così non merita tutto questo! Vi rialzerete più forti di prima!".

11.19 - Balkovec: "Mai una città come Bari e tutti i suoi tifosi dovrebbero meritare una punizione così drammatica.
Io auguro a Bari tutta che ha creduto in me di ritornare quanto prima nel calcio che conta".

11.16 - Arriva il messaggio di quello che, di fatto, è stato l'ultimo capitano del Bari prima del fallimento. "Tornerai dove meriti di essere", il pensiero di Migjen Basha.

10.59 - Da Repubblica un'ulteriore ricostruzione delle convulse ore di ieri: "Sogliano ha riunito la squadra e lo staff tecnico nella hall dell’hotel Belvedere dopo cena, tenendo un discorso sintetico. «Finisce qui, mi spiace per tutti noi», il riassunto del pensiero del ds, dedicato in particolare a «magazzinieri e dipendenti che questa realtà la conoscono da tanti anni»".

10.56 - I Seguaci della Nord sulla vicenda Canonico: "Dopo una giornata estenuante, vi informiamo di quanto accaduto. Innanzitutto ci scusiamo per non avervi informato minuto per minuto, d’altronde non siamo giornalisti, tantomeno è nostra abitudine parlare alle pance dei tifosi sull’onda emotiva di retroscena, colpi di scena o presunti tali. Ieri sera, abbiamo chiesto e ottenuto l’incontro con il sindaco, al fine di venire a conoscenze di quanto realmente fosse accaduto. Ci ha confermato le intenzioni di Canonico, e in tutta risposta gli abbiamo detto che la COVISOC potrebbe bocciare la proposta di scippare il titolo sportivo dal Bisceglie per poi ripartire dalla serie C per due ragioni:
- non si puó trasferire un titolo sportivo da una provincia (bat) a un’altra (ba)
- Canonico ha alle spalle dei fallimenti
Ci siamo subito opposti a questo disegno diabolico, proprio negli stessi minuti in cui Canonico millantava su un emittente locale contatti con la tifoseria organizzata, mai avvenuti. Abbiamo indicato al Sindaco di Bari di percorrere la strada più dignitosa possibile, cercando acquirenti onesti e competenti, che non usino il Bari come lavatrice per i loro giochi finanziati al riciclaggio di denaro sporco. Salutato il Sindaco, grazie ai ragazzi del Bisceglie e venuti a conoscenza dell’affermazione di Canonico, lo abbiamo contattato telefonicamente dirgli che non era, non è e non sarà mai persona gradita alla guida del Bari. A telefonata conclusa, siamo andati ad attaccare degli striscioni in cittá per rendere pubblica la nostra posizione. Come anticipato giorni fa, ci stiamo muovendo per organizzare una pubblica dimostrazione di attaccamento ai nostri colori. Nelle prossime ore avrete tutti i dettagli. NESSUNA NOTTE PUÓ IMPEDIRE AL SOLE DI RISORGERE. Avanti Bari, avanti baresi"

10.42 - Ulteriori retroscena dall'edizione odierna di Repubblica: "Ci sono tre numeri alla base dell’intesa fallita: 18,9 milioni di euro, i debiti; 5,6 milioni, le perdite; 45, i contenziosi. Sono le cifre annidate nel bilancio e nei documenti contabili dell’Fc Bari 1908 aggiornati al 31 marzo 2018".

10.18 - Arrivano anche le parole dell'ex allenatore Giampiero Ventura, rilasciate all'emittente televisiva Canale 85 e riportate da TuttoCalcioPuglia : ''È un momento difficile, queste cose fanno male al calcio. Sono anche un po' sconvolto, Bari è una città che nel calcio ha storia e tradizione. Ripeto, è tutto molto triste e mi trovo in difficoltà nell'esprimere un parere. Difficile pensare di poter arrivare fino a questo punto. Cosa è mancato negli ultimi anni? Una società forte".

9.58 - Arriva anche il messaggio di Ionut Rada, ex calciatore sia del Bari, sia della Fidelis Andria, entrambe fallite nella giornata di ieri: ''Mai mollare raga! Forza Bari! Forza Fidelis Andria!''.

9.50 - ''Voglio ricordarti così. 110 anni di storia, non ci credo ancora! La bari dev’essere dei BARESI, forza mia amata vecchia stella del sud. Tornerai a brillare''. Questo il messaggio lasciato da Nicola Bellomo, che allega l'immagine di un'esultanza sotto la Curva Nord.

9.45 - ''Tornerete'', il commento, su Instagram, di Francesco Grandolfo

9.42 - Continuano ad arrivare, sui social, messaggi di solidarietà da parte degli ex calciatori biancorossi: ''Tornerai dove meriti di stare galletto. Forza la bari!, il pensiero di Kingsley Boateng.

9.20 -  "Ad un gesto di generosità e amore per la propria squadra e città si risponde con una incomprensibile provocazione sotto casa . Prendo atto e ritiro la disponibilità offerta , augurandomi che il titolo per la serie D finisca nelle mani di chi conosce e ama il calcio e non gli affari di altra natura". Così stamane Nicola Canonico su facebook, a seguito di uno striscione (in foto) apparso sotto la sua abitazione. Mittenti, i tifosi del Bari (bulldog Bari 1991), che non vorrebbero ripartire dalla serie C con il titolo sportivo del Bisceglie. 

7.30 - Il giorno dopo l'inferno. Bari si è svegliata con un fallimento appena consumato. Sono le ore dei pianti ma anche delle discussioni sugli scenari futuri. C'è da valutare quale possa essere lo scenario migliore per ripartire.

A La Gazzetta del Mezzogiorno il parere di altri ex: "E' un giorno tristissimo per me", dice Lopez. Garzya: "Un gravissimo errore di valutazione. Sono turbato". Igor Protti: "Una notizia terribile".