Su La Gazzetta dello Sport le parole di Franco Brienza: "Io in campo? E’ la mia vita, logico che mi sarebbe piaciuto giocare contro il Potenza. Magari, dare una mano ai biancorossi. Ma i ragazzi stanno bene, hanno cambiato marcia, possono farcela. Ora il Bari è sicuramente più squadra. Ovvio, in gare del genere la soglia dell’attenzione va elevata".

Brienza scherza: "Lasciamo perdere, non voglio essere pervaso dalla nostalgia. Ormai ho intrapreso un altro percorso. Spesso scambio qualche battuta con Mirco (Antenucci, ndr): mi sarebbe piaciuto duettare con lui, sul campo. Quando c’è qualità, ti puoi divertire. E magari divertire anche i tifosi. Credo comunque che a questo Bari la qualità non faccia assolutamente difetto. Vedo una squadra in progressiva crescita e… occhio a D’Ursi. Può diventare il nostro primo rinforzo. E’ un attaccante che cerca la profondità e ha sempre avuto confidenza con il gol".

Sezione: In Primo Piano / Data: Ven 06 dicembre 2019 alle 12:00
Autore: Redazione TuttoBari
Vedi letture
Print