Spett.le Redazione,

la visione del film "Il piede di Dio", con protagonista Emilio Solfrizzi, uscito nelle sale qualche anno fa, mi ha spinto a qualche riflessione.

Il protagonista del film Elia, sbaglia un rigore in un momento importante e motiva l'errore, lui che non ne aveva mai sbagliati tanto da ricevere l'appellativo di "Piede di Dio", con la scarsa concentrazione mentale con la quale lo aveva calciato.

Ebbene questa è l'impressione che si ha nel vedere giocare e calciare in porta quelli che dovrebbero essere i top player della squadra del Bari.

Si è aperto da qualche giorno il "mercato di riparazione", circolano dei nomi, ma l'analisi che andrebbe fatta dalla società è :

1) i giocatori presenti nella rosa attuale, a prescindere dalle dichiarazioni che rilasciano nelle interviste, sono realmente concentrati e motivati nel raggiungere l'obiettivo ? 

2) i giocatori nuovi, che si spera arriveranno a Bari, sono idonei ed adeguatamente motivati nel raggiungere l'obiettivo ?

3) allenatore e staff riescono a mantenere elevati i livelli di concentrazione ?

In Italia abbiamo l'esempio del Milan, squadra che al suo interno ha meno fuoriclasse di Inter, Juve, Roma, Napoli (il Milan è per giunta alle prese con tante indisponibilità), eppure avendo raggiunto un livello massimo di concentrazione e coesione di squadra, riesce dopo 17 giornate a restare ai vertici della classifica. Forse non vincerà il campionato ma sicuramente fa appassionare e divertire chi la vede giocare. Lo stesso, purtroppo, non lo si può dire per ora per la nostra cara ed amata Bari.

Giovanni Pomarici

Scrivi anche tu le tue impressioni sul Bari all' indirizzo e-mail laletteradeltifoso@tuttobari.com.

Sezione: Lettera del Tifoso / Data: Mer 13 gennaio 2021 alle 20:00
Autore: Redazione TuttoBari
Vedi letture
Print