Clima teso a Bari in vista della partenza della nuova stagione.Nella notte è stato apposto sui cancelli dello stadio San Nicola un duro striscione di contestazione contro le norme anti Covid, recitante queste parole: “Selezioni, distanziamenti, mascherine e prenotazioni. Non saremo attori di queste restrizioni”. La protesta, firmata dal gruppo ultras ‘Seguaci della Nord’, nasce a seguito del prolungamento delle limitazioni decise dal Governo, che impongono agli spettatori il mantenimento della distanza di sicurezza e l’obbligo di indossare la mascherina negli impianti sportivi.

Questo il comunicato dei Seguaci della Nord diramato sui social network: “Siamo giunti a poche ore dall’inizio della nuova stagione e non sappiamo ancora se, come, quando e in quanti si potrà accedere agli stadi, tantomeno sappiamo per quanto tempo dureranno eventuali restrizioni che, ad oggi, non sono ancora state rese note nello specifico dagli organi competenti. In assenza di un’apertura congrua e delle condizioni minime sufficienti per poter esprimere il nostro tifo e vivere la curva con la partecipazione di sempre, saremo costretti a lasciare vuoti i settori che abitualmente occupiamo. Pur consapevoli della gravità legata a un’emergenza sanitaria che continua a mietere morti e nuovi contagi nel mondo, riteniamo tanto inutile quanto dannosa a livello di immagine un’eventuale riapertura parziale ridotta all’osso, soprattutto se accompagnata dal distanziamento e dall’obbligo di indossare mascherine”.

Sezione: News / Data: Mer 23 settembre 2020 alle 13:30
Autore: Andrea Papaccio
Vedi letture
Print