La proprietà targata De Laurentiis che attualmente guida il Bari garantisce ormai alla piazza biancorossa una certezza, basata sulla solidità economica e professionale che caratterizza da sempre la famiglia romana. Grazie a questa nuova società, i tifosi biancorossi stanno tornando ad avere fiducia nel progetto del Bari, dopo che i vari fallimenti e cambi societari degli ultimi anni avevano generato numerosi timori. Allo stesso modo, in Serie C ci sono diverse compagini dal notevole blasone storico che ambiscono a tornare agli alti livelli del calcio italiano.  

Tra le nuove partecipanti al terzo campionato italiano c’è il Perugia, che qualche anno fa era arrivato a calcare i campi d’Europa. Il club umbro, dopo essere fallito nel 2010, è riuscito a risalire fino alla Serie B, ma lo scorso anno un crollo della squadra nella seconda metà del campionato l’ha portata a perdere i playoff in cadetteria. Attualmente è a tre punti dalla vetta del proprio tabellone, ma il girone B è uno dei più emozionanti, e ben sette squadre sono racchiuse in un fazzoletto di sette punti.

A una sola lunghezza sopra gli umbri, c’è il Cesena. I romagnoli vantano numerose apparizioni tra i massimi campionati italiani, ma due anni fa non riuscirono a iscriversi in Serie C dopo essere retrocessi dal campionato cadetto. Adesso vivono un momento affine a quello del Bari; dopo aver vinto il campionato dilettantistico, puntano a tornare in Serie B, e quest’anno sembrano essere sulla strada giusta. Tra i loro attaccanti figura anche l’ex galletto Salvatore Caturano.

Un’altra veterana della Serie A è il Palermo, compagna di girone dei biancorossi. Varie inadempienze finanziarie hanno portato al crollo della società al termine del campionato 2018-19, ma in un anno i rosanero hanno conquistato il titolo della Serie D. Nonostante ci si aspettasse una stagione simile a quella dello scorso anno del Bari, il lento avvio della squadra ha creato un grande divario con le prime posizioni, e adesso, insieme agli ex Roberto Floriano e Michele Somma, rincorrono i playoff dal decimo posto.

Il Catania, storica rivale del Palermo, con cui anche il Bari ha condiviso svariati anni in Serie A, è stata probabilmente la squadra più sfortunata negli ultimi anni. Numerosi vacillamenti societari e penalizzazioni per illeciti sportivi hanno portato gli etnei a sfiorare il fallimento in diverse occasioni, ma raggiungendo comunque due semifinali playoff in due anni. Il Catania non demorde, e nonostante quest’anno si sia conclusa l’era dello storico presidente Pulvirenti, i rossazzurri di Denis Tonucci e Claiton sono a soli sette punti dal Bari.

Sezione: Serie C / Data: Sab 09 gennaio 2021 alle 19:30
Autore: Gabriele Ragnini
Vedi letture
Print