Dopo una prima parte di stagione tra i titolarissimi di mister Vivarini, Filippo Berra ha visto ridimensionare la propria posizione all'interno delle gerarchie del pacchetto arretrato. La crescita di Costa e l'arrivo nella sessione invernale di Ciofani, infatti, sono stati i principali fattori della riduzione del minutaggio: solo una presenza da titolare nelle ultime cinque. 

Per saperne di più sul momento del ragazzo, abbiamo sentito Danilo Caravello. Questo il pensiero dell'agente del terzino, intercettato in esclusiva dai nostri microfoni: "Le grandi squadre che puntano a vincere, hanno sempre una grande concorrenza in tutti i ruoli, almeno due interpreti per ogni posizione. Il Bari ha fatto bene a rafforzare la rosa che numericamente poteva essere carente. Filippo non deve avere alcuna reazione particolare, la stessa di sempre. I giocatori forti sono uno stimolo. L'impegno è massimale nella lotta al posto in squadra, se vuoi stare in un club importante questo è basilare. Lo sta facendo da inizio anno e continuerà a farlo. E' concentrato per cercare di arrivare all'obiettivo. Giocare in certe piazze è motivo di crescita". 

Un piccolo retroscena legato alle condizioni fisiche del classe '95: "In settimana ha avuto un problema alla caviglia, altrimenti avrebbe già giocato domenica. Sarebbe stato un titolare, magari con uno tra lui e Ciofani a sinistra. Possono giocare anche centrali, sono tutti difensori duttili, che la società ha scelto per essere coperti. In un campionato di rincorsa, non si può perdere nemmeno un secondo. Non si può rischiare di avere la rosa corta, ne eravamo coscienti". 

Pensiero finale sulla lotta alla prima posizione: "Il Bari in questo momento deve cercare di vincere il maggior numero di partite possibili. Se poi la Reggina continuerà a fare risultati con questo ritmo, bisognerà solo battere le mani. Eventualmente il Bari poi disputerà i playoff da protagonista. Io penso sia ancora lunga, il mese di marzo è decisivo. Il campionato è pericolosissimo, nel girone di ritorno tutti i campi sono difficili per poter prendere punti".

Sezione: Esclusive / Data: Mer 12 Febbraio 2020 alle 07:15
Autore: Gianmaria De Candia
Vedi letture
Print