Tempo di cambiamenti e novità per Simone Simeri. Nelle ultime ore l'attaccante ha annunciato la collaborazione con un nuovo procuratore. Per saperne di più abbiamo così sentito il protagonista dell'accordo, Vincenzo Pisacane. Queste le parole dell'agente in esclusiva ai nostri microfoni: "Non è una novità, in realtà lo conosco dai tempi del Napoli e collaborammo già quando era al Melfi. Poi le nostre strade si sono divise ma c'è sempre stato grande rispetto ed amicizia. Sapevamo che saremmo tornati insieme come due innamorati e così è stato. Lui aveva deciso di lasciare il suo vecchio procuratore per cose sue personali. Ci siamo sentiti e ha deciso di passare con me, sono estremamente contento. Per me è un amico più che calciatore".

Grande positività sulla questione rinnovo: "Siamo abbastanza vicini. La volontà di entrambi era di rimanere al Bari e la società ha rifiutato offerte dalla B e dalla C. Il ragazzo ha mostrato una grandissima volontà a rimanere. E' abbastanza giovane ma vorrebbe chiudere la carriera qui, questa è casa sua. Sono molto contento di aver accontentato le parti su questo rinnovo".

Sulle prospettive per la stagione in corso: "La concorrenza lo esalta, poi in tutti grandi club ce n'è sempre tanta. Il Bari lo è ed è giusto così in tutti i reparti. Simone lo sa, non ha paura di niente e di nessuno. E' tranquillo, quando lavorerà con continuità in settimana metterà in difficoltà l'allenatore e, chiamato in causa, dovrà farsi trovare pronto. Obiettivi? Solo uno: portare il Bari in B. Credo debba essere l'obiettivo comune e di tutti, non ci devono esserne di personali altrimenti non si va da nessuna parte".

Chiosa finale sul rientro dall'infortunio"Sta bene ma non bisogno dirglielo, altrimenti entrerebbe in campo un'ora prima della partita (ride). Deve fare le cose con calma, anche se lui è un toro. Quando accadono questi infortuni è giusto curarli in un certo modo e rispettare i tempi indicati dallo staff sanitario. Credo sia giusto dare tempo al rientro in campo per poi non farlo più uscire".

Sezione: Esclusive / Data: Ven 16 ottobre 2020 alle 20:15
Autore: Gianmaria De Candia
Vedi letture
Print