Guardare avanti, nonostante le indubbie difficoltà. Questa la strada scelta da un Bari che ieri è apparso scialbo, al cospetto di una Cavese ordinata e nulla più, che comunque è riuscita a portar via dal S. Nicola un insperato pareggio. In bilico Auteri, che si giocherà tutto nella prossima gara interna, domenica contro la Viterbese. In caso di risultato negativo, non è fantascienza immaginare un suo allontanamento. La Ternana resta a + 11, ma di questo passo la priorità diventa quella di difendere il secondo posto, con l’Avellino che si fa minaccioso, distante solo quattro lunghezze.

Intanto, ieri si è tenuto, dopo il match, un acceso confronto tra i rappresentanti del tifo organizzato, il direttore sportivo Romairone ed il capitano Valerio Di Cesare. L’incontro, richiesto dagli ultras, ha avuto luogo subito dopo l’intervista post-partita del dirigente, che ha annunciato la decisione della società di portare in ritiro la squadra, con la riconferma dell’allenatore sulla panchina biancorossa.

Stando a quanto raccolto dalla nostra redazione, la discussione, tenutasi nel rispetto delle normative anti-contagio, è partita dalla necessità dei tifosi di avere garanzie circa l’impegno dei ragazzi di Auteri nel prosieguo della stagione, al netto delle problematiche che, fin qui, hanno frenato il cammino dei galletti. Nello stesso tempo, i gruppi organizzati hanno assicurato il proprio sostegno, riconfermando l'amore per la maglia. Garante della volontà del gruppo di perseguire l’obiettivo serie B si è fatto il difensore biancorosso Di Cesare. Da questa franca chiacchierata, è nata una base per la ripartenza di una stagione che, altrimenti, sarà presto compromessa.  

Sezione: Esclusive / Data: Gio 04 febbraio 2021 alle 11:20
Autore: Giovanni Gaudenzi
Vedi letture
Print