All’indomani di un pirotecnico quattro a uno l’analisi delle prestazioni dei singoli risulta piuttosto esaltante. I Galletti si sono resi protagonisti di una gara assolutamente convincente: ogni reparto ha svolto un lavoro egregio e puntuale. La difesa, ad eccezione dei primissimi minuti, si è distinta per compattezza e ordine; il centrocampo ha dialogato bene con il reparto avanzato e ha amministrato saggiamente il possesso dopo il consistente vantaggio; l’attacco nella prima frazione di gioco è stato travolgente.

CHI SALE - Erano reduci dalla partita non propriamente brillante con la Vibonese, ma ieri Antenucci e Marras hanno trovato un puntuale riscatto, diventando gli assoluti protagonisti della roboante vittoria con l’Avellino. Il bomber di Roccavivara ha scacciato i fantasmi dell’ultima uscita di campionato con un rigore impeccabile e poco dopo, servito da una geniale imbucata di Marras, ha centrato la doppietta personale. Il numero dieci biancorosso svariando su tutto il fronte d’attacco ha creato parecchi grattacapi alla difesa avversaria: c’è il suo zampino in tutte le quattro reti dei galletti. Pregevole lo scavetto che ha portato il vantaggio così come il suggerimento sul gol di Antenucci. Da segnalare il grande rientro di Celiento che alla precisa prestazione nella metà campo difensiva ha abbinato una rete da vero opportunista d’area di rigore. Il difensore ex Catanzaro si dimostra ancora una volta una pedina fondamentale dello scacchiere di Auteri.

CHI SCENDE - Difficile rintracciare prestazioni negative in un convincente quattro a uno. I meno brillanti, seppur con una piena sufficienza in pagella, sono stati gli esterni di centrocampo. D’Orazio ha spinto molto sulla fascia ma ha commesso qualche imprecisione in più rispetto ai suoi standard; Semenzato, reduce dall’ottima prestazione con la Vibonese, ha mantenuto più la posizione senza osare troppo in fase avanzata. I subentrati Simeri e Candellone non son riusciti a incidere abbastanza in fase offensiva, tuttavia resta innegabile il loro lavoro nella manovra della squadra per gestire il risultato.

Sezione: Focus / Data: Lun 21 dicembre 2020 alle 07:00
Autore: Michele Tedesco
Vedi letture
Print