In Serie C, in particolare nel Girone C, è scoppiato il toto-allenatore. Sono poche le squadre che hanno ufficializzato la guida tecnica per la prossima stagione, mentre la maggior parte dei club è ancora impegnato a sciogliere il nodo allenatore. Primo su tutti il Bari, che è alle prese con la decisione di confermare o meno Vincenzo Vivarini. Se nelle ultime ore è arrivata una fumata tendente al bianco, con il tecnico che ha chiesto cinque rinforzi dal mercato, ancora non vi è alcuna ufficialità della sua conferma.

Chi è ancora in alto mare è il Palermo, neopromossa dalla Serie D. Dopo aver incassato una serie di no, la dirigenza rosanero sta vagliando ancora la lista allenatori alla ricerca di un profilo che possa permettere ai siciliani di lottare per la promozione in Serie B. Ad oggi il più vicino a sedersi sulla panchina del Palermo è Roberto Boscaglia, mister dell'Entella alle prese con il rinnovo del contratto con i liguri e le sirene dalla Sicilia. In alternativa c'è la suggestione Daniele De Rossi e la pista che porta proprio a Vivarini, in caso di addio al Bari. 

A Catania con ogni probabilità siederà Giuseppe Raffaele, che ha comunicato nelle scorse l'addio al Potenza. Sarà interessante capire se il tecnico siciliano, dopo una splendida annata in Basilicata, riuscirà a riconfermarsi. Per sostituirlo, il presidente dei lucani Caiata sembra aver optato per Mario Somma, attualmente opinionista della Rai, ma con una lunga esperienza in panchina. Il Catanzaro ha salutato invece Auteri, attenzionato dal Bari in caso di addio con Vivarini, e ha scelto Antonio Calabro, che dirà addio alla Viterbese. 

A Monopoli riconfermato mister Beppe Scienza, a cui sono stati affidati maggiori poteri anche in sede di mercato. L'Avellino ha affidato la panchina ad un guru come Piero Braglia, reduce da tre annate a Cosenza. Riconferme anche per Erra a Pagani, Trocini a Francavilla, Taurino a Bitonto, Fabiano a Torre del Greco. La Casertana ha ufficializzato Guidi, mentre la Cavese Modica, dopo l'ottima annata con la Vibonese, a sua volta alla ricerca di una guida tecnica. Tutto tace intorno a Trapani e Juve Stabia: i siciliani, che in caso di restituzione di 1 o 2 punti di penalità potrebbero restare anche in Serie B, dovrebbero riconfermare Castori; i campani invece con ogni probabilità si separeranno da mister Caserta.

Sezione: In Primo Piano / Data: Lun 03 agosto 2020 alle 19:00
Autore: Claudio Mele
Vedi letture
Print