Voci che si sono susseguite per giorni, scelte che hanno gettato i tifosi baresi nella rabbia e nello sconforto, seguiti dalla ritrovata speranza: la primavera biancorossa sta trascorrendo sotto l'alone di un gigantesco punto interrogativo in una piazza vogliosa di scoprire qualcosa riguardo il proprio futuro. Dal Consiglio Federale è arrivata la prima decisione, che ha sconfessato quanto deliberato nelle scorse settimane dall'Assemblea di Lega Pro, che aveva votato per la sospensione del campionato e la promozione delle prime e del Carpi come migliore squadra per media punti.

Consiglio che, appunto, ha deciso di far proseguire tutti i campionati professionistici: ad oggi, dunque, la Serie C sarebbe costretta a tornare in campo e riprendere dal punto in cui si era interrotto all'inizio dell'emergenza sanitaria. Questo in via ufficiale, ma i "però" sono grandi e numerosi, e fanno dubitare del fatto che questa possa essere la soluzione definitiva.

Il polverone di polemiche derivate da questa decisione, infatti, si è alzato quasi immediatamente, con società e medici sportivi che hanno fin da subito fatto notare come il rispetto dei protocolli sanitari, conditio sine qua non della ripresa, in un campionato come la C sia quasi impossibile. Ed allora, quale futuro pare levarsi all'orizzonte?

La data da segnare sul calendario è quella del 28 maggio, quando si terrà l'incontro fra FIGC e Governo che deciderà le sorti del calcio italiano. A questo seguirà, ad inizio giugno, un altro Consiglio Federale al quale spetterà l'ultima parola. Plausibile che la regular season sia finita qui, mentre permangono le possibilità di disputare i play-off. Tutto questo ammesso e non concesso che l'epidemia non riservi sgradite sorprese.

E se malauguratamente la situazione dovesse nuovamente precipitare? In tal caso sarà la FIGC a scegliere i paletti con cui assegnare le promozioni, con il principio della media punti comunque decaduto. La partita, dunque, è tutta da giocare, sia in campo che negli uffici federali, e il Bari ha la volontà di essere assoluto protagonista,

Sezione: In Primo Piano / Data: Sab 23 maggio 2020 alle 13:00
Autore: Raffaele Digirolamo
Vedi letture
Print