Il doppio ex Sandro Tovalieri, indimenticato bomber biancorosso tra il 1992 ed il 1995, ha analizzato in esclusiva ai nostri microfoni la sfida di sabato prossimo tra Avellino e Bari: “Sicuramente sarà uno scontro importante, per il secondo posto. In caso di vittoria degli irpini, la lotta sarebbe chiusa. Se prevalessero i galletti, si rimetterebbero ad un punto di distanza e ci si giocherebbe tutto nelle ultime tre gare. Parliamo comunque di due compagini sicure protagoniste dei playoff. I campani hanno un  buon organico, ma nessuno si aspettava potessero rivaleggiare con i pugliesi. I ragazzi di Carrera, quest’anno, han passato dei brutti momenti, ma ora sembrano in ripresa.”

Alla richiesta di un’opinione su cosa non abbia funzionato, nelle ultime stagioni, Tovalieri si è espresso chiaramente: “Son due anni che i biancorossi trovano squadre che corrono in classifica, la Reggina un anno fa ed ora la Ternana. Qualche giocatore ha accusato il contraccolpo di non esser riuscito a centrare la B nella stagione passata, e sta dando un contributo minore rispetto alle attese. E la scelta di cambiare tanti calciatori, in estate, non ha pagato. Non è mai facile risalire, dopo un fallimento. Ci vuole anche un pizzico di fortuna. Di certo, nemmeno l’assenza del pubblico aiuta. In una piazza come questa, il supporto di almeno venti-venticinquemila spettatori, nelle partite interne, si sarebbe fatto sentire. Io che c’ho giocato, so bene quanto entusiasmo e quanta spinta ti può dare quella tifoseria.”

Infine, un pronostico sui prossimi playoff: “Gli spareggi promozione sono una ruota, basta sbagliare una partita per andar fuori, come è successo dodici mesi fa. Ci sono club, anche negli altri gironi, assolutamente competitivi. La rosa a disposizione di Carrera, comunque, è all’altezza. Può riuscire a centrare l’obiettivo, e per l’affetto che ho per Bari, glielo auguro con tutto il cuore.”

Sezione: Esclusive / Data: Mar 06 aprile 2021 alle 19:45
Autore: Giovanni Gaudenzi
Vedi letture
Print