Direttore sportivo del Lecco, barese ed ex dirigente biancorosso, Fracchiolla parla della Carrarese a Repubblica: "Intensi, pericolosi, ma un po’ lenti in difesa. Il Bari ha delle potenzialità superiori alla media per questo campionato, ma nella partita secca le incognite aumentano. Quella principale è legata alla condizione atletica, che abbiamo visto determinante nel calcio del dopo lockdown. Ho visto la Carrarese contro la Juventus Under 23: sono partiti fortissimo, segnando due gol, ma dopo un’ora sono calati rischiando nel finale quando dopo il pareggio dei bianconeri hanno rimesso in discussione la qualificazione. Baldini? È un grande motivatore, ma anche un allenatore che ha guidato squadre di serie A. So che fa lavorare molto la sua squadra, quasi ogni giorno due sedute di allenamento. I due nomi altisonanti sono quelli d Tavano e Maccarone, ma parliamo di due giocatori ormai quarantenni che vengono utilizzati quasi sempre a partita in corso. La forza della Carrarese è un collettivo molto interessante, disposto in campo con il modulo 4-2-3-1 ben interpretato. Sul piano personale mi piacciono molto i due esterni Calderini e Valente, abili nel creare situazioni pericolose. E poi c’è l’attaccante Infantino, gran fisico, lucano di origine e che ha giocato tra l’altro nel Barletta: i suoi 17 gol pesano molto sulla stagione della Carrarese".

Sezione: Gli ex / Data: Gio 16 luglio 2020 alle 11:00
Autore: Redazione TuttoBari
Vedi letture
Print