E chi se lo dimentica Fantantonio? Cassano ha sempre fatto parlare di sé in carriera, sia per le sue magie in campo che soprattutto per le uscite fuori dal campo. Cassanate il termine coniato dalla Treccani per celebrare il genio di un calciatore che per un motivo o per l'altro non si è mai potuto esprimere ai massimi livelli. Oggi il barese si è ritirato dal calcio giocato e lavora col sogno di diventare un affermato direttore sportivo.

Chi lo rimpiange però può ammirare le sue lucide disamine alla BoboTV. In compagni di Bobo Vieri, Nicola Ventola e Lele Adani, Cassano si diletta nella nuova vita da opinionista su Twitch. Si commenta il calcio, o meglio il Fútbol come piace chiamarlo a loro. Si passa dalla Serie B al calcio argentino, da Di Stefano e Caniggia a l'Inter di Conte. Il programma sta, settimana dopo settimana, spopolando, raccogliendo consensi da ogni dove e tenendo incollati allo smartphone o al televisore generazioni di italiani.

Tanti i commenti, le curiosità e le opinioni che stanno mettendo in mostra un lato di Cassano ai più sconosciuto. Un ragazzo amante nel calcio come pochi, innamorato del Boca Juniors, pazzo dell'Atalanta di Gasperini e dell'Empoli di Dionisi, amante dell'estro e della fantasia. Cassano è l'anima del programma. Le sue vedute dividono spesso il pubblico, ma anche uniscono. Fantantonio parla di calcio come se avesse il pallone tra i piedi e sempre col sorriso tra i denti. Schietto, senza peli sulla lingua. Cassano dice quello che pensa, racconta aneddoti, litiga con Ventola, interagisce con gli utenti che chiamano per dire la loro. Che altro aggiungere?

Sezione: Gli ex / Data: Mer 14 aprile 2021 alle 16:00
Autore: Claudio Mele
Vedi letture
Print