Si prospettano tempi duri per la mediana del Bari. L'infortunio alla caviglia di Hamlili potrebbe causare una serie di problemi alla squadra in vista delle prossime partite: "La ferita rimasta apertdopo il pari di Viterbo - si legge sulla Gazzetta dello Sport - la frattura scomposta alla clavicola destra rimediata da Hamlili che avvierà il programma di recupero, solo dopo che la frattura si sarà stabilizzata. Il centrocampista italo-marocchino sarà ai box almeno due mesi. Ergo, facile che le strategie di mercato prevedano un rimedio immediato, oltre all’ingaggio di Laribi, nella zona centrale del campo: un uomo con le caratteristiche di Hamlili (Vivarini sembra sempre meno convinto che il giovane Awua sia pronto all’incombenza). Da oggi pomeriggio il tecnico del Bari inizierà a preparare la sfida di domenica prossima, con il Rieti ultimo della classe, tenendo scolpiti nella mente l’opaca prestazione di Viterbo, l’infortunio di Hamlili e l’emergenza a centrocampo. Da valutare le condizioni fisiche e atletiche di Folorunsho e Scavone e la situazione di Awua, la cui permanenza è tutt’altro che scontata". 

Dopo due settimane di attesa è in arrivo però il primo colpo in entrata"Il Bari ha definito l’operazione Laribi (Empoli): il cartellino era del Verona, che l’ha ceduto al Napoli e da qui l’ha girato in Puglia; più difficile arrivare a Ninkovic, anche se con lui l’accordo è stato raggiunto: il problema è che non si arriva all’intesa con l’Ascoli per il cartellino. La necessità dei bianconeri era cedere Ninkovic, ma l’accordo con il Bari non si trova. Monitorato anche Corapi del Trapani". 

Sezione: In Primo Piano / Data: Mar 14 gennaio 2020 alle 08:15
Autore: Gianmaria De Candia
Vedi letture
Print