Scadenza contratti, fine prestiti ma anche cessioni: in tanti lasceranno

01.07.2019 22:00 di Gabriele Bisceglie   Vedi letture
Scadenza contratti, fine prestiti ma anche cessioni: in tanti lasceranno

Il Bari si avvicina a grandi passi verso il ritiro di Bedollo, che partirà il prossimo 12 luglio. Gli uomini di mercato biancorossi, come noto, stanno cercando di completare in gran parte la rosa a disposizione di mister Cornacchini. Ci saranno molti volti, visto che i protagonisti reduci dalla scorsa promozione in serie D povrebbero essere appena nove. Tanti elementi del campionato appena concluso lasceranno Bari, in cerca di nuove fortune in altri lidi.

La maggior parte dei non confermati, giunti in prestito in terra pugliese, torneranno nelle loro squadre di appartenenza. Il terzino Nicola Aloisi dovrebbe rientrare alla Fermana, club proprietario del suo cartellino. Identico discorso per il collega di ruolo Giacomo Quagliata, di ritorno alla Pro Vercelli che pare voglia confermarlo e puntare su di lui per la prossima serie C. Christian Langella è pronto a tornare al Pisa ma, con la promozione in serie cadetta dei toscani, difficilmente resterà in rosa. L’altro millennial Enrico Piovanello, invece, rientrerà al Padova, ma è molto ambito da tanti club. Si è parlato, addirittura, di un interessamento del Sassuolo mentre, per ora, tutto tace su un eventuale affondo da parte del Bari. È un rebus, invece, il futuro di Alessandro Mutti e Luigi Liguori: i giovani attaccanti lasceranno Bari, mettendosi alla ricerca di nuove squadre interessate a loro. Il portiere Andrea Bellussi dovrebbe abbandonare il progetto barese, non restando in riva all’Adriatico neanche nelle vesti di terzo portiere. Giuseppe Mattera e Pasquale Iadaresta, invece, sono molto richiesti in serie D. Il primo è cercato dal Taranto, mentre l’ariete casertano pare sia seguito oltre che dalla squadra ionica, anche dall’ambizioso Casarano.

Tra i calciatori che restano di proprietà del Bari ma che, presumibilmente, saranno ceduti in estate troviamo Edoardo Bianchi, a cui sarà cercata una nuova sistemazione. Discorso identico per Nicola Turi, che dovrebbe trovare spazio in serie D. Mauro Bollino, di ritorno dal prestito alla Sicula Leonzio, sarà nuovamente riceduto dal Bari. Non sarà facile, però, trovare una collocazione, a causa del suo serio infortunio al ginocchio subito lo scorso gennaio. Sarà ceduta anche la punta Demiro Pozzebon, a causa del poco spazio disponibile per lui in attacco.