Va via, conscio di valere una categoria diversa dalla Lega Pro. Questo pare essere il destino di Karim Laribi, che ha ufficializzato l'addio, almeno temporaneo, ai galletti, quest'oggi con un lungo post sul suo profilo Instagram. Giunto in biancorosso nel mercato invernale, con il chiaro intento di centrare la serie B, del ragazzo, in prestito dal Verona, i tifosi baresi ricorderanno i due bei gol realizzati, contro Picerno e Ternana, e qualche giocata di classe, pur nel quadro di un rendimento altalenante.

Il ventinovenne italo-tunisino, reduce da una prima parte di stagione all’Empoli, non sembra disponibile a proseguire l’esperienza barese, come sarebbe invece certamente successo in caso di promozione in cadetteria. Intanto, il Bari dovrà ufficializzare dapprima le scelte relative al nome dell’ allenatore. Ma, qualunque sia la decisione in merito, appare complicato pensare ad un ritorno immediato di Laribi in riva all’Adriatico.

Già il suo arrivo, a gennaio, improponibile per qualsiasi altro club di C, fu in qualche modo propiziato dalla trattativa parallela che il Napoli condusse per l’acquisto di Rrhamani, mettendo sul piatto una quindicina di milioni di euro, per lasciarlo poi in prestito in Veneto.

Stando a quanto raccolto dalla nostra redazione, ora il calciatore, autore del gol che portò gli scaligeri in serie A un anno fa, sogna di giocarsi le sue chance alla corte di Juric. Quando, l’estate scorsa, gli venne comunicato che non avrebbe fatto parte del progetto Hellas per la massima serie, il trequartista pianse, ed accettò il trasferimento in Toscana.

Adesso, dato che la rosa degli scaligeri si assottiglierà paurosamente, per la vendita di molti dei giocatori protagonisti di quest’annata, e il rientro nei club di appartenenza dei numerosi prestiti, potrebbe davvero partire in ritiro con la truppa gialloblu. Alquanto difficile, alla luce di questo, un suo rientro in Puglia.

Sezione: In Primo Piano / Data: Sab 01 agosto 2020 alle 20:30
Autore: Giovanni Gaudenzi
Vedi letture
Print