Mentre il Bari, precipitato a causa del recente fallimento, lotta per riconquistare quella cadetteria che gli fu strappata dai problemi economici della gestione Giancaspro, ci sono giocatori dal recente passato biancorosso che se la passano decisamente meglio. Basti pensare che, nel Benevento neopromosso in A, militano ben 3 ex biancorossi, come Riccardo Improta, reduce da una buona stagione con i sanniti, condita da 4 gol e 5 assist, ed i centrocampisti Andres Tello e Pasquale Schiattarella.

Ad attenderli, in massima serie, ci saranno molti loro colleghi passati, con o senza fortuna, in riva all’Adriatico. Basti pensare ai portieri Salvador Ichazo, secondo di Perin al Genoa, ed Antonio Donnarumma, compagno di squadra del più celebre fratello "Gigio" al Milan. Entrambi, nella loro esperienza pugliese, non hanno lasciato un gran ricordo. Come Alessandro Berardi, tesserato con i galletti tre anni fa, mai sceso in campo, ed oggi all’Hellas. O Daniele Padelli, dodicesimo dell'Inter.

Passando in rassegna i difensori, invece, si ritrovano Stefano Sabelli, Marco Calderoni e Luca Ceppitelli, protagonisti della meravigliosa stagione fallimentare, oggi colonne, rispettivamente, di Brescia, Lecce e Cagliari. È nel massimo campionato, nelle file del Verona, anche il centrale difensivo Alan Empereur, all’ombra del “S. Nicola” nel 2018. E, nel Genoa, milita quell’Andrea Masiello, prim’attore, nel bene e nel male, della storia biancorossa. Una menzione speciale per Bonucci e Ranocchia, coppia difensiva del primo Bari di Ventura, oggi in lotta per il vertice con le casacche di Juve e Inter.

A centrocampo, sono numerosi i profili con trascorsi baresi. Oltre ai leccesi Petriccione e Falco, cresciuto nel vivaio barese, e lasciato andar via ancora minorenne, ci sono Gaetano Castrovilli, che è entrato di recente nel giro della nazionale maggiore, per le prestazioni offerte con la maglia della Fiorentina, e Marco D’Alessandro. L’esterno della Spal, espulso ieri contro il Milan, nel 2010-‘11 prese parte con i galletti all’ultima sciagurata retrocessione in B. Da non dimenticare anche Luca Siligardi, oggi al Parma, che collezionò 5 presenze nella splendida promozione in A con Conte in panchina, e Djavan Anderson, che veste i colori della Lazio, in piena lotta per lo scudetto.

Nel reparto avanzato, oltre all’ex capitano biancorosso Francesco Caputo, da anni bomber del Sassuolo, si difende bene anche Stefano Okaka, punta dell’Udinese, decisivo nell’ultimo derby vinto dai baresi al “Via del Mare” di Lecce. L’obiettivo di tutti i tifosi baresi, adesso, è quello di poter raggiungere questi calciatori nella categoria regina del calcio italiano. Per riuscire nell’impresa, però, bisogna fare un passo alla volta. Il prossimo, per continuare a sognare giorni migliori, è quello di vincere i playoff.

Sezione: In Primo Piano / Data: Gio 02 luglio 2020 alle 17:00
Autore: Giovanni Gaudenzi
Vedi letture
Print